Arrestato monrealese per detenzione finalizzata allo spaccio

Si tratta di Enthony Primizio, bloccato dai carabinieri in via Nasi a Palermo

 MONREALE, 22 dicembre – È stato arrestato con l’accusa di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e successivamente, condotto presso il carcere dell’Ucciardone dove rimarrà custodito, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. Si tratta di Enthony Primizio, 21enne monrealese trovato in possesso di 200 grami di una sostanza che i carabinieri ritengono hashish.

L'arresto è avvenuto a Palermo, sulla via Nasi, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione della vendita di sostanze stupefacenti. In quella zona, che i carabinieri affermano essere notoriamente frequentata da acquirenti e venditori di sostanze stupefacenti, una pattuglia in abiti borghesi del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Monreale, notava Primizio camminare, in compagnia di una donna, in direzione di via vicolo della Pietà, guardandosi ripetutamente attorno. Insospettititi da tale atteggiamento i militari operanti iniziavano immediatamente a pedinare l'uomo e la donna, notandoli percorrere la via vicolo della Pietà per successivamente svoltare a destra direzione via San Nicolò dell'Albergheria, dove giunti all'altezza della piazza, salivano a bordo di un auto Fiat Panda.

I militari, decidevano, successivamente, di avvicinarsi all'autovettura per procedere ad un immediato fermo e al fine di eseguire una perquisizione personale solo dell'uomo e veicolare, poiché reputavano che la persona fosse in possesso di sostanza stupefacente.

L'operazione dava esito positivo, poiché, occultati, all'interno dei pantaloni di Primizio, trattenuti dalla cintura, venivano rinvenuti 2 parallelepipedi rettangolari di sostanza vegetale resinosa odorosa di colore marrone verosimilmente hashish, avvolti in cellophane trasparente, con impresso la dicitura "2009 C.D.I." che pesati e campionati risultavano pari a grammi 200 e la somma contante di 60 euro ritenuta provento dell'illecita attività di spaccio.

Nelle mano destra del giovane veniva inoltre rinvenuto un piccolo involucro in cellophane trasparente con all'interno un pezzo di sostanza resinosa di colore marrone, verosimilmente hashish, di peso complessivo pari a gr. 1,5, che al momento del controllo l'uomo tentava di gettare sotto l'autovettura, ma gli veniva impedito dai militari.

La successiva perquisizione personale della donna, classe 1989 residente a Monreale, condotta dal personale Carabinieri femminile in Caserma, consentiva di rinvenire nella sua disponibilità circa mezzo grammo di hashish. Pertanto la ragazza veniva segnalata alla Prefettura di Palermo quale assuntore di sostanze stupefacenti..

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna