Monreale, c’è l’appalto, può partire la bonifica dell'amianto abbandonato

I lavori sono stati affidati alla “M.D., Srl Rifiuti “

MONREALE, 9 maggio – Potranno essere effettuate a breve le operazioni di bonifica dell’amianto abbandonato sul territorio comunale. Gli interventi verranno effettuati a macchia di leopardo nei luoghi in cui è stata segnalata la presenta di eternit.

L'amministrazione comunale, che lo scorso mese di aprile ha avviato le procedure per l'affidamento dei lavori con un apposito avviso esplorativo a firma del dirigente dell'area Gestione del Territorio, Maurizio Busacca, ha approvato il preventivo offerto dalla ditta “M.D., Srl Rifiuti” di Trapani, che effettuerà quindi i lavori di rimozione dei rifiuti contenenti amianto abbandonati su aree pubbliche nel territorio del comune di Monreale.

Per il lavori, il cui costo complessivo previsto ammonta a 24.400 euro inclusa Iva al 22 per cento, la ditta trapanese ha offerto 0,89 euro per chilogrammo, oltre Iva. Importo che comprende la messa in sicurezza, la rimozione, il trasporto, lo smaltimento ed il costo di conferimento in discarica.
Con la stessa determina dirigenziale è stato nominato direttore dell'esecuzione dei lavori il geometra comunale Carmelo La Torre.
Il problema amianto, largamente attenzionato da Monreale News, che grazie anche alla segnalazione di diversi cittadini, ha pubblicato numerosi articoli sulla questione, l'anno scorso ha comportato un esborso economico per le casse comunale non indifferente. Nello specifico, l'amministrazione a guida Piero Capizzi ha dovuto provvedere infatti alla rimozione 40.780 chili di amianto in via M19, zona sottostante la circonvallazione, 4.000 chili in via Esterna Sant'Elia, 320 chili sono stati raccolti in via P.G. 19, 400 chili in via Pezzingoli, 80 chili in via SP20 chili e 3.760 chili in via Strada Ferrata. Un ingente quantitativo di rifiuti tossici che ha determinato un costo totale di 38.599,44 Iva inclusa.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna