Studio Radiologico Gargano

Beni confiscati alla mafia, il Comune di Monreale pubblica un bando per l’assegnazione

Capizzi: “Vogliamo farne luoghi dove svolgere attività sociali”

MONREALE, 24 maggio - L’assessorato ai Beni Confiscati alla Mafia del Comune di Monreale su direttiva del sindaco Piero Capizzi ha pubblicato l’invito a manifestare interesse rivolto alle associazioni, enti ed organizzazioni di volontariato per l’affidamento in comodato d’uso di beni confiscati alla mafia e trasferiti al patrimonio del Comune di Monreale.

L’avviso porta la sigla della segretaria generale del Comune Domenica Ficano. Per il sindaco di Monreale Piero Capizzi si tratta di una importantissima opportunità per coloro che intendono utilizzare questi beni per finalità sociali e culturali a sostegno della comunità “al fine – sottolinea il primo cittadino- di attivare su terreni agricoli e fabbricati confiscati ad organizzazioni criminali gestioni produttive a fini sociali, mediante l’assegnazione in comodato d’uso di questi beni ai sensi della legge 109/96”. Tutto cio’ è stato predisposto a seguito dei decreti emessi dall’Agenzia del Demanio Direzione Centrale per i servizi immobiliari - Direzione Gestione beni confiscati , in cui venivano trasferiti al patrimonio indisponibile del Comune di Monreale per finalità sociali, in conformità allo spirito della Legge 109/96 modificativa ed integrativa della legge 31 maggio 65 n. 575 come successivamente modificata ed integrata, beni confiscati alla mafia.
Il provvedimento è stato predisposto dall’Ufficio Speciale dei Beni Confiscati alla mafia, su input del primo cittadino dalla segretaria generale e dal funzionario responsabile Maurizio Milone e attraverso questi provvedimenti verranno individuati i soggetti cui concedere i beni confiscati alla mafia facenti parte del patrimonio indisponibile dell’Ente.
“Abbiamo ritenuto opportuno – ha aggiunto il sindaco Capizzi - alla luce degli ultimi orientamenti giurisprudenziali e soprattutto in nome dell’interesse pubblico che tutti i beni confiscati alla mafia vengano riutilizzati per farne luoghi dove vengano svolte attività sociali in senso ampio, al servizio del territorio, per rafforzare e accrescere la cultura della legalità e creare un'opportunità di sviluppo e di lavoro, con l'obiettivo di creare centri e luoghi di aggregazione e combattere il disagio sociale, l’emarginazione, l’isolamento, la disoccupazione, fenomeni che riguardando, soprattutto i giovani”.
All’elenco presto dovrebbe aggiungersi pure il fondo di contrada Pileri, che ha un’estensione di circa 12.000 metri quadrati , per il quale all’Agenzia dei Beni Confiscati sarà chiesta una variazione di destinazione d’uso e che sarà utilizzato comunque per finalità sociali.
L’avviso sara’ pubblicato sul sito internet del Comune di Monreale www.comune.monreale.pa.it

SCHEDA BENI:

1 C.DA FRASSINELLI E MULINI Spezzone di terreno confinante a nord con il torrente Gebbione. La zona centrale dell’appezzamento è occupata da un corpo di fabbrica di 3 elevazione fuori terra, rimasto incompleto nel 1980. Lo stabile si presenta allo stato grezzo con una struttura portante in c.a.
2 C.DA SPARACIA n. 2 distinti spezzoni di terreno, censiti al N.C.T. al F.M. 163, particelle n. 27 e 283, pari rispettivamente a mq. 918 e 830.
3 VILLACIAMBRA n. 2 locali adibiti a box siti in località villacimbra, Piazza Parrocchia traversa Mortillaro n.1/A, al piano cantinato, censiti al N.C.E.U. al F.M. 31, particelle 264, sub. 32 e 36, rispettivamente di mq. 16 e 15.
4 C.DA ROCCHE DI RAO Appezzamenti di terreno agricolo oltre la quota indivisa di un fabbricato rurale con relativa corte, siti in c.da Rocche di Rao, di mq. 154.784 circa, censiti nel N.C.T. con il F.M. n. 170 e precisamente: particella n. 12; particella n. 14 per una quota di 1/2 ; particelle nn. 36, 39 e 43.
5 C.DA AQUINO Unità immobiliare composta da due ville accorpate di complessive mq. 580, con corte circostante di circa 3.455 mq, sita in c.da Aquino, Via Adragna n.32, identificata in catasto al fg 29, particella 2823, sub.3-4-5-6-7-8
6 VIA SAN NICOLA N. 35-37-39 Unità immobiliare identificata in catasto al foglio 25, particella 793 sub. 1-2-3-5
7 C.DA AZZOLINO VECCHIO Unità immobiliare identificata in catasto al foglio 119, particelle 188,414 e 415
8 LOCALITA’ SAN MARTINO DELLE SCALE 1. Villino in Via S.M. 8, nn. 38-40, costituito da un vano catastato alla partita 7164, foglio 12, mappale 579 sub 3, cat. C/2;
2. un vano ed accessori al piano rialzato catastato alla partita e foglio predetti, mappale 579 sub 1, cat. A/7;
3. tre vani ed accessori al primo piano in catasto alla partita e foglio predetti, mappale 579 sub 2, cat. A/7, con box di pertinenza insistente sul lotto di terreno censito al N.C.T., F.M. 12, particelle nn. 578, 579 e 580

;

 

 

Guardì
Studio Valerio
Buzzotta

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna