Randagismo, affidato il servizio al "Rifugio ricovero sanitario di Macaluso Michele"

Sarà effettuato operativamente presso il canile di Isnello

MONREALE, 29 maggio - Il comune di Monreale ha affidato il servizio di di accalappiamento, ricovero e assistenza dei cani randagi del territorio comunale. L’incarico è stato assegnato al “Rifugio ricovero sanitario Macaluso Michele di Petralia Soprana”, che effettuerà il servizio presso il canile di Isnello.

Con un'apposita determina siglata lo scorso 12 maggio, il dirigente dell'area V Gestione del Territorio, Maurizio Busacca, ha affidato lo specifico servizio alla ditta che, in risposta all'avviso esplorativo pubblicato dall'amministrazione comunale, ha offerto il preventivo più vantaggioso. Contestualmente è stata approvato anche l'apposito schema di convenzione per una spesa complessiva di diecimila euro, oltre Iva al 22 per cento. L’accordo prevede che l’associazione incaricata provveda a “tutte le attività necessarie per la cattura, la registrazione dei cani, la custodia e il mantenimento della popolazione canina randagia relativa al territorio comunale di Monreale, nonché il ricovero, il mantenimento e le cure necessarie”. Il servizio inoltre prevede gli interventi di identificazione e microchippatura dei cani, di sterilizzazione, in modo da far fronte al propagarsi del fenomeno dei randagismo e ogni altro intervento veterinario, anche di tipo chirurgico, necessario a garantire la buona salute ed il benessere degli animali.

Il rifugio incaricato, che concorderà con l’Amministrazione eventuali ed ulteriori piani di intervento, dovrà promuovere inoltre campagne di sensibilizzazione sul tema e prodigarsi per concedere in adozione gratuita i cani presenti nel canile a chi ne faccia richiesta, dandone comunicazione sia al Comune di residenza del nuovo proprietario che a quello di provenienza dell'animale.

La convenzione avrà una durata massima di un anno a decorrere dalla data di stipula dello specifico contratto.

 

 

Commenti  

#1 Pino G 2017-05-29 13:14
... IL programma di affidamento. Non farebbe una "piega" ONORARLO è assai difficile, tenuto conto
la mole di lavoro e assistenza che gli impegni assunti dal canile incaricato prevedono e " comporterebbero"!
(il condizionale é d'obbligo)
Visto l' esigua somma deliberata (euro 10.MILA!)
Le cose a mio parere:
I "soliti furbetti"di turno, intascano... e E'chi si é visto si é visto .........................................................................
Ho il dirigente incaricato," quanto meno é ingenuo o incompetente al settore e all' incarico che ricopre!
Le premesse per quanto... sopra... ci sono tutte"...
Ne vedremo, anzi ne vedranno e sentiranno sulla propria pelle, qui poveri cani!....
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna