Grisì, si studiano misure efficaci per fronteggiare la crisi idrica

Ieri una partecipata assemblea alla presenza del sindaco

MONREALE, 13 luglio – Sono articolate su diverse linee di intervento le misure che il comune adotterà per fronteggiare la grave crisi idrica che sta mettendo in ginocchio la frazione di Grisì, da diverso tempo, ormai, alle prese con notevoli difficoltà d’approvvigionamento.

Gli interventi che dovranno essere adottati sono stati dibattuti ieri pomeriggio nel corso di una partecipata assemblea alla quale ha preso parte anche il sindaco Piero Capizzi, invitato dal consigliere comunale, Antonella Giuliano.
A Grisì, come avevano avuto modo di affermare qualche tempo fa i consiglieri comunali Giuseppe Guzzo ed, appunto, Antonella Giuliano (allora rappresentanti di CambiAmo Monreale, adesso di Forza Italia) che avevano presentato un esposto ai carabinieri, il problema atavico sta nei continui furti d’acqua. Sull’argomento, tra l’altro, sono già attive ed a quanto pare pure efficaci delle approfondite indagini dei militari, che hanno già scoperto un paio di casi. Mediamente, così come emerge dai rilevatori installati lungo la rete, dalla sorgente di Alcamo partono circa 4 litri al secondo e meno di uno ne arriva a destinazione. Segno evidente che lungo la strada, al di là delle normali perdite, qualcosa viene a mancare.
Per superare questo grave problema l’idea è quella di posizionare alcuni punti della condotta sopra terra, in modo da rendere più difficile il compito dei furti d’acqua. Per l’emergenza, inoltre, il comune provvederà, così come ha fatto in altre occasioni, ad approvvigionare la frazione con delle autobotti e nel frattempo verranno instaurati del rapporti di dialogo e di collaborazione con il Comune di Alcamo, interessato anch’esso alla questione, per mettere in atto delle strategie comuni, che siano in grado di risolvere efficacemente il problema.
“Nel 2017 continuare a parlare di emergenza idrica è davvero aberrante afferma Antonella Giuliano - Purtroppo la situazione problematica si ripresenta copiosamente. Speriamo che veramente si riesca a venire a capo di questo annoso problema che attanaglia la frazione ormai da troppo tempo. Speriamo che il sindaco tenga fede agli impegni assunti”.

 

 

Commenti  

#1 Nononanis 2017-07-14 12:38
Se si studia dopo gli esami non si é dei genii, lo studio lo fai prima, cosi forse sarai promosso agli esami e non farsi o rendersi di non dare disagio e disservizi al CONTRIBUTORE...
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna