Fondi europei, Monreale presenta il progetto “U.N.E.S.CO.”, in palio 1,6 milioni di euro

Marco Cascio Mariana

Si tratta del primo atto della cabina di regia “Unesco Living Lab”

MONREALE, 23 luglio – Il comune di Monreale ha presentato nei giorni scorsi il progetto “U.N.E.S.CO.” (Urban New European Smart Cooperation) alla 3^ “call” del programma di coopera-zione interregionale Interreg Europe. Si tratta del primo atto della cabina di regia Unseco Living Lab re-centemente istituita dal comune e coordinata da Marco Cascio Mariana già consulente e smart planner del Comune.

U.N.E.S.CO. prevede un budget di progetto complessivo di 1.674.080 euro ed è strutturato in due fasi per un totale di 48 mesi.
Sono già iniziati i lavori della commissione valutarie che porteranno alla scelta dei progetti vincitori.
Il progetto mira allo scambio di esperienze e di buone pratiche nell’ambito della valorizzazione, conservazione e promozione del patrimonio culturale dei siti partner attraverso una metodologia innovati-va (4P4S) che grazie all’introduzione dell’ICT miri a rendere tali realtà più innovative, inclusive, sostenibili, performanti, in una sola parola SMART.

U.N.E.S.CO. si pone l’obiettivo di applicare il metodo sistemico 4P4S (FOUR PLANS FOR SMART), ideato da Marco Cascio Mariana al fine di indirizzare, strutturare e governare in maniera più efficiente gli strumenti di programmazione europei, le politiche nazionali e regionali. Tale metodo mira all’interconnessione degli ambiti tematici smart quali la mobilità sostenibile, l’efficientamento energetico e la produzione di energia da fonti rinnovabili, la qualità di vita, la green e la blue economy, la tra-sparenza e l’efficienza amministrativa, la salvaguardia e la tutela dell’ambiente, attraverso l’uso di tec-nologie IOP (the Internet of Interactions) e cloud computing che, sistematizzando i dati e le informa-zioni ottenute producono valore aggiunto.

La proposta progettuale si inserisce all’interno del IV asse Environment and resource efficiency e coinvolge in qualità di partner e di stakeholders amministrazioni pubbliche, centri di ricerca, istituzioni accademiche ed enti no profit che operano su numerosi siti riconosciuti come Patrimonio Mondiale dall’UNESCO attraverso un approccio innovativo e smart.

Monreale costituisce dunque il Lead Partner di un partenariato ampio e articolato, all’interno del quale un ruolo importante è affidato all’ Advisory Partner costituito da: Sm@rtec Blue srls, rappresentata da Marco Cascio Mariana, Simona Marchello, Marica lo Porto e Letizia Palagonia e specializzata nell’innovazione tecnologica finalizzata all’utilizzo degli strumenti dell’ICT/IOT/ IOE all’interno della pianificazione smart, CNR ITAE, che si occupa della promozione e dello sviluppo di tecnologie e processi energetici ad alta efficienza e basso impatto ambientale per lo sviluppo sostenibile e Pingvalue Spagna startup innovativa specializzata nell’ IOT/IOE/IOP.

Tra i partner e gli stakeholders nazionali ed internazionali va ricordato il Dipartimento Regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana, il comune di Siracusa, Fundeun - Company Foundation University of Alicante, University of Beira Interior, il comune di Caltagirone, Geopark Madonie, il Parco ar-cheologico della Valle dei Templi, il parco archeologico di Pompei Ercolano, l’Università di Palermo - Dipartimento di Architettura (DARCH), Dipartimento della programmazione della Regione Sicilia, Intermunicipal Community of Beira, Serra De Estrela, Center for Regional Coordination and Deve-lopment Commission (Portugal), General Directorate for Finance and European Funds (Regional Go-vernment of Valencia, Spain), Town of Alicante.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna