Grossa accelerazione nel contrasto all’abbandono di ingombranti, gli operai “azzerano” il circondario

Diversi punti del territorio sono stati bonificati. LE FOTO

MONREALE, 26 agosto – Gli operai della ditta Mirto ci hanno messo tutto l’impegno e con grande zelo hanno praticamente “azzerato” il territorio dalla ormai diffusa pratica dell’’abbandono di rifiuti ingombranti che un po’ a macchia di leopardo ha caratterizzato il comprensorio monrealese in questi ultimi giorni.

Con santa pazienza i dipendenti dell’azienda che cura lo smaltimento dei rifiuti per conto del Comune di Monreale hanno caricato divani, poltrone, mobili dismessi, elettrodomestici non più funzionanti che erano stati abbandonati nei pressi dei punti di raccolta dei rifiuti, dando luogo a delle vere e proprie discariche a cielo aperto, ma soprattutto ad uno stato di degrado di altissimo livello.

La pratica di abbandonare per strada i propri mobili, purtroppo, ha registrato una notevole impennata negli ultimi tempi, secondo canoni di cattiva educazione e di inciviltà dei quali non dobbiamo andare affatto orgogliosi. Tanto più che, magari con qualche difficoltà, il comune e la ditta Mirto hanno predisposto un servizio che certamente subirà dei rallentamenti se gli addetti devono impiegare il loro tempo a ripulire il territorio per colpa della maleducazione di tanti.

Commenti  

#1 Fabio 2017-08-27 11:45
E al Bivio per Poggio San Francesco? in realtà la discarica è sempre più "ingombrante" tra l'altro spesso è successo che qualcuno molto "civile" dà fuoco ai rifiuti con conseguente danneggiamento dei pali del telefono e della luce.....ovvero danni su danni, e qualche villeggiante rimane senza linea telefonoica e senza luce.....c'è da aggiungere altro?!
Citazione
#2 biagio 2017-08-28 18:45
Quindi il suggerimento è di abbandonare x strada i rifiuti ingombranti? Se io da maggio aspetto di essere contattato ed invece x strada si fa lo straordinario x recuperare, allora conviene conferire x strada che si fa prima. Che paese strano!!
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna