Monreale, arriva la Tari 2017 con la “sorpresa” del conguaglio: è polemica sui social

L’assessore Cangemi spiega: “Nessun adeguamento retroattivo, solo un mero errore del passato”

MONREALE, 23 ottobre – Ha suscitato - e sta suscitando ancora - un vespaio di polemiche, soprattutto sui social, l’invio delle cartelle Tari 2017 che in questi giorni sono state recapitate ai cittadini monrealesi. A scatenare le vibranti proteste è stata una novità poco gradita ai contribuenti, che si vedranno costretti ad un esborso ulteriore rispetto alle ormai consuete quattro rate in cui è stato suddiviso il tributo.

I destinatari delle cartelle, inviate con il tradizionale modello F24, infatti, si saranno accorti che la busta recapitata a casa contiene due rate ulteriori. Rate che incidono mediamente una quarantina di euro ciascuna, considerando come base un appartamento per uso domestico da cento metri quadrati, occupato da quattro persone. Le rate, che indicano l’anno 201 5 2016, come periodo di riferimento, dovranno essere pagate entro il 28 febbraio 2018.
Un aumento della tariffa? Si sono chiesti in molti o un adeguamento retroattivo? Nulla di tutto questo, si è affrettato a spiegare il Comune. Si tratta di un conguaglio necessario a rimediare ad un mero errore che era stato commesso e che aveva fatto sì che per gli anni in questione i contribuenti pagassero meno di quanto dovuto. Per il 2015 ed il 2016, in pratica, non era stata calcolata la parte variabile, ossia quella determinata in relazione al numero degli occupanti di ciascuna utenza domestica. Tradotto: si dovrà pagare adesso ciò che non era stato pagato a suo tempo.

Sulla questione, con lo scopo di fare chiarezza, interviene l’assessore ai Servizi Ambientali, Giuseppe Cangemi con un post esplicativo sul suo profilo facebook: “Vorrei chiarire – scrive – che anche per il 2017 le tariffe Tari del nostro Comune sono rimaste le stesse e nessun adeguamento retroattivo è stato richiesto. I due modelli relativi agli anni 2015 e 2016, giunti in allegato alla Tari 2017, corrispondono al conguaglio che si è reso necessario in seguito ad un mero errore informatico di sistema. In seguito a tale errore, riguardante nello specifico la determinazione corretta della quota unitaria variabile e costo unitario per le utenze domestiche, si è determinata inopinatamente una tariffa diversa limitatamente alle utenze domestiche ed in particolare alla quota variabile legata ai nuclei familiari. È stato dunque necessario effettuare il relativo conguaglio per ristabilire la giusta tariffazione che anche per quest’anno non è cambiata”. I sindacati, dal canto loro, annunciano il ricorso ad un parere legale in attesa di fornire consigli utili agli utenti.

 

Commenti  

#1 Anfiarao 2017-10-23 15:07
La giurisprudenza è chiara, cosi come i codici, la legge dispone per il futuro, non si può disporre un conguaglio arbitrariamente . Nella legge che regola la TARI c'è scritto chiaro e tondo.
Inoltre approvati i BILANCI 2015 e 2016 come è possibile modificare tutto dopo due anni.
SE FOSSE TUTTO REGOLARE PERCHÉ ALLORA DECIDERE QUESTO SCHIFO IL 10 AGOSTO.
Aggiungo che nel 2015 e nel 2016 non c'è stato alcun miglioramento per quanto riguarda l'immondizia.
AMMINISTRAZIONE SENZA VERGOGNA
Per le elezioni non vi voglio vedere
Citazione
#2 pingopallino 2017-10-23 15:17
Egregio Assessore, come mai ci si accorge dell'errore solo dopo 2 anni ? In questo lasso di tempo nessuno si é accorto dell'errore commesso due anni fa e nuovamente perpetrato l'anno scorso? Ma in che mani siamo? I funzionari preposti sono all'altezza del loro compito? A me sembra proprio di no ed anzi direi che godano di solide protezioni . A parte il fatto che siamo sempre noi cittadini a pagare, i responsabili di questi errori sono stati oggetto di una qualche indagine amministrativa? Si é perlomeno tentato di far pagare di tasca loro il danno provocato all'erario cittadino?
Citazione
#3 PinoG 2017-10-23 15:24
... Premesso che " Chi sbaglia PAGA é cocci sono suoi!!! (haaa dimenticavo!val e x gli altri ma non certo X le Istituzioni,in generale)... E'
(tralasciando le meandri é l'addentrarmi nella giungla: Fisco > Cittadino,che me ne guarderei bene di farlo) PERO'
Mi viene spontaneo chiedermi.
SE questo così detto: "mero errore informatico" si tratterebbe a favore del Cittadino contribuente é X malasorte
sarebbe l'agenzia delle entrate, dovere restituire il mal tolto al Cittadino??? ( ... campa cavallo che l'erba cresce)!!!
Preferisco fermarmi qui!
Citazione
#4 zu toto 2017-10-23 17:57
scusi assessore.... ma se non ricordo male sulla parte variabile veniva effettuata la detrazione spettante a chi conferiva all'ECO CENTRO.... come mai mi si dice che la parte variabile non è stata calcolata?
Citazione
#5 biagio 2017-10-23 18:38
Ha detto giusto l'assessore: vorrei chiarire che per il 2017 x il nostro Comune le tariffe Tari sono le stesse. Ma io ricordo i comizi della campagna elettorale e non ricordo che si parlava di mantenere o comunque far pagare ai cittadini gli errori dell'amministra zione. A casa ormai non vi crede più nessuno!
Citazione
#6 Dario 2017-10-24 08:04
Come tanti miei concittadini ho ricevuto nei giorni scorsi i modelli f 24 per poter pagare la TARI con mia sorpresa noto 6 modelli 4 con gli importi TARI di 136€ ciascuna e 2 da 52€ come conguaglio …….per un totale di 648€ da premettere che al momento non li posseggo quindi impossibilitato a pagare Informandomi con amici e colleghi vedo che noi qui a Monreale abbiamo Quota fissa e quota variabile Mi chiedo ma è un prestito? o un mutuo ? mi fanno sapere che la quota variabile che da noi è di circa 315€ contro i 35 € di Palermo sono dovuti per colpa di chi evade questa tassa.IO ho sempre pagato ” perchè mi devo addossarmi i debiti di altri individui ” i miei non me li paga nessuno !!!!!!!! un’altra cosa che mi hanno detto faro lo storno e pagherò solo la quota fissa che è l’importo dei mq e per componenti nucleo familiari …….poi per quanto riguarda il conguaglio visto che è un errore dell’amministra zione o dell’ufficio …..che se li pagano loro visto che è un errore loro io non intendo pagarli ………………Adesso aspetto con ansia una replica di chi può fare luce su quanto scritto …….spero di avere il maggiore attenzione su questa vicenda
Citazione
#7 Dario 2017-10-24 08:05
Per quanto riguarda il cosi detto errore di calcolo ..............N el mio ambito lavorativo …se un mio dirigente o qualche magistrato sbaglia qualche sentenza risarcitoria o somme da erogare ne paga di tasca propria o tramite polizza assicurativa stipulata per una loro sicurezza di tali errori ……Quindi questo errore di chi è se lo pianga non venite a chiedermi di pagare errori di altri …..i miei li piango io …..
Citazione
#8 Paolo 2017-10-26 16:41
Siete la felice umana
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna