Via Regione Siciliana tra i disagi, protestano i residenti

Parcheggio, cassonetti e illuminazione le criticità principali

MONREALE, 19 novembre – Difficoltà di parcheggio, cassonetti della spazzatura non funzionanti, illuminazione pubblica a singhiozzo. Sono soltanto alcuni dei disagi che sono costretti a vivere i residenti di via Regione Siciliana, nella zona che dall’edificio del Cres si dirige verso San Martino delle Scale, che si sono rivolti alla nostra redazione per fare la loro segnalazione.

“Recitava tempo fa un articolo su Monreale News “Se non ci lamentiamo non concluderemo mai niente” – scrivono nella loro lettera aperta - Siamo un gruppo di famiglie che abitiamo in un quartiere di Monreale, precisamente in via Regione Siciliana dopo il CRES, che si è curato sempre del proprio tratto di strada, ma che oggi deve porre all’attenzione dell’amministrazione comunale alcuni problemi che sono sorti da tempo e che mettono quotidianamente in difficoltà i residenti.
Il primo problema è che tempo fa gli operai del comune hanno istallato dei cartelli di divieto di sosta ambo i lati in questo tratto di strada, in cui non ci sono aree parcheggio, né tantomeno se ne possono realizzare, che impediscono ai proprietari o ad eventuali amici e/o parenti di parcheggiare perché se passa una volante dei carabinieri si rischia la multa.
Da considerare che questo tratto di strada nel rettilineo e non parliamo in prossimità di curva, non è pericoloso ed in ogni caso non sono tante le auto che utilizzano questo tratto di strada per sostare.
Da diversi giorni, inoltre, - dicono ancora i residenti – è stato collocato sempre in questa zona un nuovo cassonetto, il terzo che in realtà non è nuovo, ma è “il famoso”, vecchio,malandato e ricettacolo di topi cassonetto che è stato preso da via Vicinale San Martino e che gli addetti non sapevano dove collocare. Dalla foto in allegato e rivedendo l’articolo di qualche giorno fa si può evincere che è proprio quello.
E per ultimo si fa presente che questa zona, ormai da tempo è servita da un’illuminazione scarsissima o meglio che deve essere controllata dai tecnici perché si accende per 10-15 secondi e poi si spegne per circa 5 minuti, quindi è servita a singhiozzo.
Ci auguriamo che grazie all’intervento di Monreale News l’amministrazione comunale prenda i dovuti provvedimenti nel più breve tempo possibile”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna