Sabato prossimo la seconda edizione di “Storie di libri tra Palermo e Monreale”

La manifestazione presentata oggi a Palazzo delle Aquile

PALERMO, 20 novembre - E’ stata presentata stamattina nella Sala Gialla di Palazzo delle Aquile, la seconda edizione della manifestazione “Storie di libri tra Palermo e Monreale” che si svolgerà sabato a Monreale 25 novembre 2017 .

Alla conferenza stampa sono intervenuti, fra gli altri il sindaco di Monreale Piero Capizzi, il consigliere comunale Giulio Cusumano in rappresentanza del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, Don Giuseppe Ruggirello in rappresentanza dell’Arcidiocesi di Monreale, il direttore della Fondazione Unesco Sicilia Aurelio Angelini, l’assessore alla Cultura Giuseppe Cangemi, il direttore dell’assessorato alle Politiche Sociali della Città Metropolitana Filippo Spallina, la giornalista Suor Fernanda Di Monte, responsabile degli eventi delle Librerie Paoline, la dirigente del comune di Palermo Licia Romano.
“Dopo il successo dello scorso anno – ha dichiarato il sindaco Piero Capizzi – ci siamo messi subito a lavoro con tutti i soggetti istituzionali che ringrazio per la grande collaborazione, per avere dato vita a questa seconda edizione che ci darà la possibilità di rilanciare il percorso arabo-normanno”.

Il consigliere comunale Giulio Cusumano in occasione della conferenza stampa ha presentato la carta di Palermo che parla proprio dell’accoglienza e dello scambio tra le varie culture. Don Giuseppe Ruggirello dell’Arcidiocesi di Monreale ha parlato della centralità dei libri e della cultura che mette insieme i popoli ed ha ricordato che la Bibbia ê stato il primo libro ad essere stato stampato.
“Oggi é un giorno molto importante - ha aggiunto l’assessore Cangemi - perché ci ritroviamo insieme a portare avanti un progetto culturale ambizioso con tutti i soggetti istituzionali e le scuole.
“Il riconoscimento Unesco – ha aggiunto Aurelio Angelini é un fattore rilevantissimo per una comunità ma dobbiamo fare rendere consapevoli i cittadini e le nuove generazion e lavorare perché queste attività diventino permanenti per creare maggiore attrattivitâ”.
Lo scambio simbolico della “Carta di Palermo” (2015) e la “Platea di Guglielmo II” (1183) tra i due sindaci, sabato 25 novembre, aprirà la seconda edizione di “Storie di Libri tra Palermo e Monreale” a voler mettere in evidenza che Palermo e Monreale, oggi come allora, sono terra d’accoglienza e di speranza, crocevia di culture e popoli diversi. Accoglienza è l’hashtag di questa edizione che gli studenti delle scuole palermitane e monrealesi declineranno nelle tante attività previste per la giornata, esaltando le maestose architetture arabo normanne che dell’accoglienza e delle attitudini di un popolo sono l’espressione più tangibile.

Importanti le presenze, con la partecipazione straordinaria del Comando Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Palermo, della Biblioteca “Ludovico II de Torres”, della Biblioteca Santa Maria La Nuova (Fondo Antico), della Fondazione Unesco Sicilia, della Fondazione Salvare Palermo e dell’Associazione Magistri Maragmae. A cura delle Librerie Paoline, quest’anno ospite d’eccezione sarà il professore Giovanni Maria Flick, noto giurista e accademico italiano già Ministro di Grazia e Giustizia e presidente della Corte Costituzionale che presenterà i suoi libri “Elogio della Costituzione” e “La Nostra Costituzione.it”. C’è grande attesa per questa partecipazione. Già di mattina nei primi momenti della manifestazione si schiereranno nella piazza monrealese quattro equipaggi della ScuderiaFerrari Club San Vito Lo Capo, preludio alla festosa invasione del primo pomeriggio che partirà da piazza Vittorio Veneto con il rombo dei motori di una ventina di bolidi di Maranello che, con a bordo i ragazzi Intercultura,sfileranno sino a giungere a piazza Vittorio Emanuele.

Sempre nel pomeriggio il gruppo folkloristico “Trinacria bedda” animerà con musiche e danze le piazze e le strade della cittadina normanna a coronare quella che vuole essere una indimenticabile giornata di festa e di cultura. Diverse le opportunità delle visite guidate gratuite, ma rimane sempre il libro il comune denominatore della manifestazione, insostituibile fonte di sapere, con dibattiti, presentazioni, reading, mostre e postazioni editoriali. Tra le scuole monrealesi partecipanti ci saranno il liceo “Emanuele Basile”, il liceo “Mario D’Aleo”, gli istituti comprensivi ”Francesca Morvillo”, “Guglielmo”, “Antonio Veneziano”, la direzione didattica ”Pietro Novelli, tra quelle palermitane il convitto nazionale “Giovanni Falcone”, l’istituto siperiori “Mario Rutelli”, il liceo “ReginaMargherita”, l’istituto alberghiero “Cascino”, il liceo “Ninni Cassarà” e l’istituto superiore ”Pio La Torre”.
Tante inoltre le possibilità di curiosare tra le diverse postazioni editoriali tra cui segnaliamo oltre alle librerie Paoline, Qanat edizioni, la libreria Vaccaro, l’associazione Artes con i taccuini di viaggio, la pittrice Aida Vivaldi e le collezioni di stampe antiche di Angelo Cavaleri, la Città Metropolitana e la Fondazione Salvare Palermo con le preziose pubblicazioni, la scuderia Ferrari club s.v.l.c., Intercultura Onlus, il movimento “Sii turista della tua città” e l’associazione commercianti Monreale. L’ente promotore della manifestazione è il Comune di Monreale con la collaborazione dell’Arcidiocesi di Monreale, in sinergia con la Città Metropolitana di Palermo, che ha curato il coordinamento delle scuole, e il Comune di Palermo.

 

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna