Tradizionale scambio d’auguri oggi in Sala Rossa fra il sindaco e i dipendenti comunali

Capizzi: “Mi impegno a definire le procedure per la stabilizzazione degli altri 56 precari”

MONREALE, 21 dicembre – Si è svolto stamattina nella Sala Rossa del Palazzo di Città il tradizionale scambio di auguri tra il sindaco Piero Capizzi e i dipendenti comunali. All’incontro erano presenti, fra gli altri, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Di Verde, gli assessori Santo D’Alcamo, Giuseppe Cangemi e Filippo Madonia, una delegazione di consiglieri comunali, la segretaria generale Domenica Ficano e i dirigenti, Giancarlo Li Vecchi e Maria Rita Curcio.

Il sindaco Capizzi, ha colto l’occasione per ricordare alcuni risultati importanti raggiunti dalla sua amministrazione nel corso dell’anno 2017, primo fra tutti l’approvazione della proroga di tutti i contratti dei dipendenti precari dell’ente. “Mi impegno, sin da adesso, a definire tutte le procedure per la stabilizzazione degli altri 56 precari per chiudere definitivamente e dare certezze a questi lavoratori che non devono piu’ vivere l’angoscia del precariato. Abbiamo una programmazione chiara e concreta già concordata con la segretaria generale e con i dirigenti comunali che ringrazio per aver collaborato nella definizione di progetti e iniziative importanti, portate avanti dalla mia giunta. In questo comune siamo tutti sullo stesso piano e tutti dobbiamo lavorare per lo stesso obiettivo.

Abbiamo stabilizzato 28 unità lavorative e stiamo lavorando per trasformare tutti i contrattisti da 18 a 24 ore . “Importanti risultati- ha continuato Capizzi- sono stati raggiunti nel corpo della Polizia Municipale- grazie all’impegno del nuovo comandante Luigi Marulli, che ha saputo creare dopo tanti anni un sano equilibrio all’interno del Corpo”. Stamane intanto è stato pubblicato sul sito del Comune il bando per la selezione degli ausiliari al traffico all’interno dell’organico comunale”.
“Negli ambiti tecnici – ha concluso Capizzi- abbiamo dato segnali importanti nella manutenzione e abbiano portato avanti la lotta all’evasione soprattutto per quanto riguarda il recupero delle bollette idriche, per l’ufficio legale, infine abbiamo compiuto una ricognizione completa della situazione. Siamo un comune che ha azzerato debiti per un importo di 32 milioni di euro e abbiamo garantito sempre gli stipendi ai dipendenti comunali. Credo che tutto ciò rappresenti la dimostrazione tangibile del fatto che, quando la politica lavora in sinergia con la burocrazia si possono raggiungere risultati importanti”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna