Inaugurata la mostra su Padre Pio: a Monreale centinaia di reliquie del Santo di Pietrelcina

Ieri pomeriggio il vernissage al complesso monumentale Guglielmo II. LE FOTO e IL VIDEO

MONREALE, 30 giugno – Dal guanto ormai famoso che copriva le stimmate delle mani, ad una serie di oggetti personali, ad una caterva di foto e pubblicazioni che ne scandiscono aneddoti ed episodi di vita. Sono diverse centinaia le reliquie di Padre Pio, da ieri sera esposte al complesso monumentale Guglielmo II.

La mostra, prodotta da Navigare Srl e Sicilia Musei, si è aperta al termine di una partecipato vernissage, introdotto dalla giornalista Maria Modica, alla presenza del sindaco Piero Capizzi, del vice, Giuseppe Cangemi e di Alberto Festa, regista e compositore, ma soprattutto erede del patrimonio di oggetti, reliquie e reperti di padre Pio. Un importante contributo alle rievocazione della figura del Santo lo ha dato il frate Cappuccino Fabiano Riccardo, suo diretto conoscitore.
Si tratta di una anteprima assoluta con un particolare concept artistico ed espositivo, in occasione del centenario della stimmatizzazione di Padre Pio, avvenuta il 20 settembre 1918. La mostra - composta da oltre mille tra oggetti, reliquie, scritti, evidenze mediche - è costituita dai preziosi reperti custoditi dalla famiglia Festa per circa cento anni.
Con questa esposizione il Comune conta di richiamare a Monreale un numero consistente di fedeli, desiderosi di osservare da vicino le reliquie del Santo di Pietrelcina, incrementando quindi il trend del turismo religioso, ormai uno dei punti-cardine dei flussi di visitatori.
La mostra, visitabile a pagamento, resterà aperta fino alla fine dell’anno.

 

Studio Valerio
Ottica Nuova Visione
Trapani fratelli

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna