Grisì, sulla crisi idrica interviene D’Alcamo: “Situazione tornata alla normalità”

“Importante la collaborazione con il Comune di Alcamo”

MONREALE, 6 luglio – “L’erogazione idrica nella frazione di Grisì è tornata regolare e adesso è di 3,6 litri al secondo. Questo grazie anche ad un accordo proficuo che abbiamo raggiunto con il Comune di Alcamo che ci consente di regolare i flussi nel momento in cui si verifica qualche disguido”.

Con questa dichiarazione l’assessore ai Servizi a Rete, Santo D’Alcamo interviene sulla problematica che nei mercoledì scorso aveva sollevato Giulio Mannino, ex delegato di frazione di Grisì che sulle pagine di Monreale News lamentava una significativa carenza dell’approvvigionamento idrico nella borgata, calato, a suo dire, ad un solo litri secondo, contro gli abituali tre. “Questa amministrazione – afferma ancora D’Alcamo ha avuto il coraggio di fare quello che altre in passato non avevano fatto, cioè fare luce, grazie anche all’intervento dei carabinieri sui furti d’acqua lungo la condotta Dammusi che comportavano una sensibile diminuzione nella distribuzione della borgata.
Adesso – conclude D’Alcamo – sono in corso indagini interne per verificare che alla quantità d’acqua distribuita corrisponda una proporzionale bollettazione all’utenza grisiota, per evitare, quindi che qualche furbetto, all’interno della frazione non benefici di una quantità d’acqua maggiore di quella che paga”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna