All’Asfa Onlus un bene confiscato alla mafia: oggi la benedizione del sito

Alla cerimonia ha preso parte il nuovo comandante della Legione Carabinieri Sicilia, generale Cataldo. LE FOTO

MONREALE, 8 settembre – Ha preso preso il via con la benedizione dell’arcivescovo Michele Pennisi, del cappellano militare Don Salvatore Falzone, dell'Ordinario Militare, don Santo Marcianò, la visita del nuovo comandante della Legione Carabinieri Sicilia, generale di Brigata, Giovanni Cataldo che é stato accolto dal sindaco di Monreale Piero Capizzi nella villa confiscata alla Mafia in contrada Favara a Giuseppe Caramazza.

 

Il bene é stato assegnato con bando pubblico dal Comune di Monreale all’associazione di volontariato ASFA associazione sostegno alle famiglie presieduta da Diego Mannisi . Alla cerimonia di questo pomeriggio hanno preso parte, fra gli altri, il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Antonio Di Stasio, il tenente colonnello Luigi De Simone ,comandante gruppo Monreale , il capitano Guido Volpe, comandante della Compagnia, il comandante della stazione carabinieri Monreale, luogotenente Salvatore Biddeci, l’assessore alla Polizia Municipale Mimmo Gelsomino e ai Lavori pubblici Alessandro Zingales
. “Il nostro obiettivo - ha dichiarato Il sindaco Piero Capizzi - è quello di mettere a disposizione della collettivitá i beni confiscati alla mafia per dare sostegno alle famiglie bisognose che possono ricevere aiuto e assistenza dalle associazioni che sono attive nel nostro territorio come L’ A S f a composta da tanti volontari far i quali anche rappresentanti dell’Arma che si sono attivati per trasformare questo bene che sarà un punto di riferimento per tutti coloro che hanno bisogno di sostegno. Ringrazio il generale Giovanni Cataldo e tutta l’Arma dei Carabinieri con i quali c’è sempre stata una forte sinergia e collaborazione “.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna