Monreale, Rivoluzione Animalista: ‘Fare luce sulla morte del cane Pupetto’

Gabriella Caramanica, leader di Rivoluzione Animalista

“Da parte nostra, continueremo a vigilare al fine di evitare che non si ripetano morti di questo genere

MONREALE, 7 ottobre - “Si è conclusa nella maniera più tragica la vicenda di Pupetto, il cane randagio che da ormai qualche giorno era scomparso nel comune di Monreale: il quattrozampe, purtroppo, è stato ritrovato morto, con una ferita creata da un fil di ferro legato alla zampa”.

Così, in una nota, il segretario nazionale di Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica, a proposito della vicenda che ha coinvolto il cane randagio per il quale il comune, supportato da alcuni volontari, aveva organizzato una ricerca nel tentativo di curarlo.
“Siamo di fronte a una storia orribile, contornata da tante ambiguità – dice ancora Caramanica – una tragedia che sarebbe potuta essere evitata. Rivoluzione Animalista chiede con forza alle istituzioni competenti, ivi incluso il sindaco di Monreale, di scoprire le dinamiche che hanno condotto alla morte di Pupetto, di capire se il cane abbia subito maltrattamenti e di conoscere tutte le eventuali negligenze, legate a questa triste vicenda. Da parte nostra, continueremo a vigilare al fine di evitare che non si ripetano morti di questo genere”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna