Società Guglielmo, non saranno dovute le quote mensili del 2020

(foto Massimo Merulla)

Riceviamo e pubblichiamo…

Cari e Gentili Soci,
in un momento così delicato per il Nostro Paese, che pur ha cambiato in modo significativo i modi di agire, pensare e rapportarci, ma che non deve far perdere la speranza e la volontà di una più attiva ripresa e slancio, il nostro pensiero va a tutti voi, alle vostre famiglie ed ai congiunti per ribadirvi la Nostra vicinanza ed un caloroso abbraccio nella certezza di rivederci presto in quello che per tutti è un punto di incontro, svago e distrazione quale è la società che oggi rappresento.

Nel rispetto dei principi di amicizia, solidarietà e rispetto che ispirano la nostra società ed al fine di venire incontro alle esigenze ed ai bisogni di tutti i soci, soprattutto in una situazione di grave ed urgente emergenza anche economica, quale è quella in essere, il Consiglio di Amministrazione che presiedo, ha deliberato, fermi restando i diritti ed i doveri dei soci così come previsti dallo Statuto, che solo per l’anno 2020 non saranno dovute le quote ordinarie mensili. Tale determinazione, se individualmente considerata, rappresenta sicuramente un piccolo gesto ma se rapportata alla mancanza di altre entrate fisse ed al numero di tutti soci, costituisce un forte segnale oltre che garanzia di solidità della società e di un’oculata ed attenta gestione dei beni sociali e comuni. Resta inteso che le eventuali quote ordinarie versate dai soci relative all’anno 2020 verranno imputate per l’anno 2021.

Considerato che la deliberazione del Consiglio testè approvata, riveste carattere straordinario ed urgente, la stessa verrà sottoposta, per competenza, alla successiva approvazione dell’assemblea nella prima seduta utile che sarà convocata e comunicata una volta che le Autorità preposte abbiano revocato i provvedimenti che vietano gli assembramenti. Nella stessa seduta verranno anche trattati gli argomenti che erano previsti nell’ordine del giorno dell’assemblea del 29 marzo scorso (approvazione bilancio consuntivo 2019 e preventivo 2020 – elezioni del CdA).
Resta, in ogni caso fermo, l’obbligo di pagamento dei soci che ancora devono provvedere al versamento del saldo della tassa d’ingresso evidenziando che in mancanza nessun diritto acquisirà il nuovo socio e la società non sarà tenuta ad adempiere alle obbligazioni nascenti dallo Statuto come ivi evidenziato espressamente ed al quale ci si riporta pedissequamente. Nel ribadirvi il nostro sostegno ed affetto giungano a voi tutti i nostri saluti con la speranza di riabbracciarci presto.

La lettera è stata sottoscritta da tutto il CDA: Presidente: Giuseppe Abbate. Consiglieri: Giacomo Madonia, Pietro Palazzo, Nicolino Giordano, Giovanni Badagliacca, Pietro Albanese, Giuseppe Squadrito.

 

* Presidente del CdA della società di Mutuo Soccorso "Guglielmo II"

Studio Valerio
Ottica Nuova Visione
Di Fulco - Macelleria