Non trasformiamo San Martino delle Scale in un centro d’accoglienza per profughi

Marco Intravaia

Marco Intravaia lancia un appello al Prefetto: “C'è il rischio di generare tensioni”

MONREALE, 30 luglio – “L’accoglienza verso chi arriva dal mare è doverosa, ma altrettanto doverosa è la tutela del territorio e della sicurezza pubblica”. Con queste parole il consigliere Marco Intravaia, ha voluto lanciare un appello al prefetto di Palermo, affinchè fermi ogni autorizzazione a trasformare in centri di accoglienza per profughi, abitazioni private sfitte, nella frazione montana di San Martino delle Scale.

“I residenti – ha aggiunto il consigliere Intravaia – così come si evince da una petizione inoltrata dai residenti al sindaco Piero Capizzi, sono molto preoccupati, e a ragion veduta, per una simile eventualità. Le condizioni di sicurezza di tali abitazioni, sembrerebbero essere tre, non sono adeguate e le difficili condizioni climatiche invernali, potrebbero esasperare la convivenza fra residenti ed “ospiti”, oltre ad arrecare notevoli danni alle attività economiche del territorio. È chiaro che più sono difficili le condizioni in cui si realizza l’accoglienza, più è alta la possibilità che si generino tensioni, con grave danno di cittadini ed attività economiche. La frazione, da sempre a vocazione turistica, infatti, si è ritagliata un suo spazio nella ricezione alberghiera e nella ristorazione, che sarebbe gravemente leso da centri di accoglienza privi di adeguati standard di e sicurezza vivibilità”.

 

Commenti  

#1 Miguelangel 2017-07-30 19:25
Come al solito qualcuno fa cassa accogliere questi furbetti, fa cassa quindi qualcuno vuole fare bisness come diceva Marlos Brando nel Padrino..... fregandonese dei cittadini..... povera Monreale dopo le case popolari adesso i furbetti del mare......... siamo al ribasso
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna