I mattoni di vetro rotti di piazza Guglielmo, indice dell’incuria di questa amministrazione

Romanotto (Lega): “Pagati risarcimenti ai cittadini a causa della malagestio”

MONREALE, 13 marzo – La rottura dei vetromattoni sovrastanti i bagni pubblici di piazza Guglielmo II espone i cittadini monrealesi, e soprattutto i bambini, in uno stato di grave pericolo che avrebbe dovuto portare un’amministrazione comunale sensibile ad intervenire nell’immediatezza.

Lo dichiara il candidato sindaco della Lega, Giuseppe Romanotto, che fissa l’attenzione su un problema di sicurezza ed incolumità del centro storico. “Ancora una volta il sindaco – dice ancora Romanotto – ha perso l’occasione di dimostrare di essere attento a ciò che avviene nella nostra cittadina. Non capisco come possa riproporsi alle urne elettorali. Vorrei ricordare che il comune è stato condannato in questi anni a pagare migliaia di euro come risarcimento danni a quei cittadini che sono rimaste vittime della malagestio del bene comune per i marciapiedi o strade dissestate.
È inspiegabile come non si intervenga spendendo cifre sicuramente minori e si preferisca porre in pericolo i propri concittadini con l’aggravante di doverli malauguratamente risarcire. Il sindaco intervenga immediatamente per far mettere in sicurezza l'area sovrastante i bagni pubblici e per far sostituire i mattoni di vetrocemento danneggiati.

Se sarò al governo della città farò in modo che i cittadini ritornino ad amare Monreale perché avranno coscienza che chi li rappresenta farà lo stesso.
Monreale è un patrimonio del Mondo intero e questa responsabilità deve portare ad un cambiamento di rotta che riesca a collocare nuovamente la nostra città al posto che merita.
Noi come Lega abbiamo l’obiettivo di ridare orgoglio alla città ed ai cittadini monrealesi partendo dalla tutela del territorio e dalle risorse che esprime e che non sono mai state valorizzate perciò che meritano.
Con tutta probabilità la nostra compagine correrà da sola alle prossime elezioni cittadine pur essendo aperti al dialogo con le altre forze di centrodestra,. Quest’ultime hanno preferito ragionare più in termini politici accasandosi con chi credono possa arrivare al ballottaggio facilmente. Noi abbiamo preferito dialogare sulle necessità del territorio e su un programma attuabile, per questo ci rivolgiamo ai tanti monrealesi che vogliono un’amministrazione decisa a risolvere le tante problematiche del nostro territorio e che non sia costretta, viste le numerosi compagini politiche, a innumerevoli rimpasti di giunta che ne garantiscano solo la durata amministrativa a discapito degli interessi collettivi”.

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH