Non cada nel dimenticatoio la delibera del cimitero di contrada Renda

Capizzi sollecita l’approvazione dell’atto di competenza del Consiglio comunale

MONREALE, 31 maggio – “Il Consiglio comunale, da poco insediato, esamini in tempi relativamente brevi la delibera riguardante la realizzazione del cimitero di contrada Renda”. Lo chiede l’ex sindaco ed attuale consigliere comunale di Alternativa Civica, Piero Capizzi, focalizzando l’attenzione su una delle ultime delibere che avrebbero dovute vedere la luce alla fine dell’ultima consiliatura.

L’atto, però, come molti ricordano, non fu esitato dalla precedente assemblea, i cui componenti (non tutti, per la verità) preferirono far venire meno il numero legale, uscendo dall’aula al momento della trattazione dell’argomento e affidandolo, quindi, alla nuova assise municipale.
All’esame c’era una variante che, dopo il primo ok del Consiglio, riguardante la dichiarazione di pubblica utilità e dopo la conferenza di servizio con cui il Genio Civile di Palermo aveva dato il suo assenso, dovrebbe costituire l’ultimo step della fase realizzativa vera e propria.
“Non vorrei che andasse nel dimenticatoio – aggiunge Capizzi – un atto di fondamentale importanza per la città di Monreale, che risolverebbe, una volta e per tutte, il grave problema della mancanza di posti al cimitero di Monreale. Ritengo giusto, quindi, sollecitare il nuovo Consiglio comunale perché proceda in tempi brevi”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna