Grande successo per il presepe di Danisinni, organizzato dal monrealese fra’ Mauro Billetta

Massiccia la partecipazione dell’intero quartiere palermitano

PALERMO, 31 dicembre – Grande successo per il presepe di Danisinni, organizzato da frate Mauro Billetta, parroco di Sant’Agnese, coraggioso Cappuccino, originario di Monreale. Riuscendo a coinvolgere l’intero quartiere, il religioso è riuscito a mettere in scena un presepe convincente e suggestivo, per la prima volta nel parco della chiesa, con i suoi animali, un’occasione di promozione e riscatto sociale.

Capanne con gli artigiani, galline, anatre e un asinello che accompagnava Giuseppe e Maria, hanno fatto da cornice alla grotta in cui è avvenuta la natività, circondata dagli angeli.
Una voce narrante ha accompagnato i visitatori attraverso la lettura di alcuni passi del Vangelo, nel lungo percorso verso l’Incarnazione, a partire dal Prologo di Giovanni, laddove tutto ha avuto inizio, con l’incarnazione del Verbo.
In una serata serena, ma fredda, Maria e Giuseppe hanno vagato alla ricerca di un ricovero, fra le “botteghe”, allestite dai sapienti artigiani di Danisinni, fino al rinvenimento della grotta che li ha accolti per la nascita del Salvatore.

Nell’umile ricovero dove Gesù si è palesato agli ultimi, sono arrivati anche i tre re Magi sugli asini, fra i canti e gli inni degli angeli.
Insomma, costumi e ambienti evocativi e grande serietà di tutti i partecipanti per una manifestazione, dietro cui si nascondono molto lavoro e tanta preparazione. Non a caso non avrà repliche e quella di ieri era l’unico appuntamento.
Stanco ma contento, frate Mauro ringrazia sempre il “suo” quartiere per le soddisfazioni che gli regala:“Danisinni, a pensarci bene, è simile alla piccola Betlemme dove fu accolto Gesù: anche lì l’umiltà delle “grotte” e dei loro abitanti offrirono il contesto propizio dove accogliere il dono di Dio”.

 

Calcetti Florio

Calcetti Florio

 

Calcetti Florio

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna