San Martino delle Scale, dom Anselmo Lipari ha festeggiato i 50 anni di sacerdozio

Ha presieduto per l’occasione una funzione religiosa nell’abbazia, alla presenza di numerose autorità

MONREALE, 16 luglio – Si è tenuta nei giorni scorsi nell’abbazia di San Martino delle Scale una solenne celebrazione liturgica per festeggiare il 50° anniversario dell’ordinazione presbiterale di don Anselmo Lipari, presenza storica della comunità della frazione montana.

Per l’occasione si sono ritrovati all’interno della chiesa numerosi fedeli, i monaci benedettini con a capo l’abate dom Vittorio Rizzone, insieme a molti amici, ex colleghi, ex alunni nonché a numerosi presbiteri della diocesi di Palermo (don Cosimo Scordato, don Francesco Conigliaro, monsignor Pietro Bucaro. Assieme a loro anche varie autorità locali tra cui il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, il comandante della locale Caserma dei carabinieri, maresciallo Eugenio Benvenuto. Erano presenti anche alcuni rappresentanti dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio

Dom Anselmo nel corso dell’omelia della funzione che ha presieduto, ha ringraziato i genitori, la famiglia in generale e quella bendettina in particolare ma "prima di tutto il Signore e la Vergine Santissima per questi cinquanta anni vissuti nello spirito della parola di Dio, al servizio degli uomini" che in particolare ha curato come docente. Ha ricordato gli oltre cinquecento battesimi e più di mille matrimoni che attestano il suo sacerdozio, perciò, le tante persone conosciute e sconosciute, vicine e lontane, "che hanno ricevuto grazia, consolazione, discernimento dal ministero di verità e carità".
Al termine della S. Messa la comunità si è ritrovata nel chiostro del monastero con al centro l’imponente statua di San Benedetto per festeggiare Dom Anselmo che ha omaggiato dopo il rinfresco i presenti con la sua ultima fatica letteraria dal titolo “Il monaco nel villaggio globale – Un flash sulle nuove sfide” per l’edizione Abadir 2019.

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH