Il decalogo dei bambini in materia di salvaguardia dell’ambiente

fumetto di Salvino Caputo

Executory Message (Messaggio Operativo) dei bambini italiani agli adulti: “Carissimi genitori, padri e madri di famiglia, politici a360°, nonni, istituzioni democratiche italiane, industriali, capitalisti, popolo italiano, cittadini e cittadine, vi recapitiamo il messaggio operativo dei bambini italiani in merito alla salvaguardia, difesa e tutela del nostro ambiente contro tutti gli inquinamenti che minacciano la sopravvivenza della nostra razza umana e del nostro fragile ed usurato Pianeta Terra”.

“Alleghiamo il testo del nostro messaggio: ‘Non vedo, non sento, non parlo ’ è stato il mito delle tre scimmiette nella lotta contro la mafia. Adesso nel 2018, carissimi adulti, continuate a stare zitti, non vedere e non parlare sulla tutela del nostro ambiente. Noi bambini del terzo millennio non vogliamo morire bambini a causa dell’effetto mortale, cancerogeno delle polveri sottili, dell’inquinamento elettromagnetico, dell’inquinamento prodotto dai gas di scarico delle vostre autovetture, dei suv, dei tir, non vogliamo morire bambini per il fumo passivo delle vostre sigarette che spudoratamente continuate a fumare in casa senza sosta. Siamo venuti in questo mondo violento e senza regole, per un atto d’amore. Se ci amate veramente, aiutateci a restare sul nostro pianeta ed accettare i nostri piccoli consigli ed il nostro decalogo in merito alla salvaguardia del nostro ambiente. Decalogo: 1° Giurate solennemente di non fumare più in casa; 2° Usate l’autovettura ibrida, stop agli ottani della benzina; 3° Attivate da subito, una “Class Action contro le antenne delle telefonie mobili, istallate sopra i tetti delle nostre città”, producono inquinamento elettromagnetico o forte elettrosmog derivato da radiazioni elettromagnetiche fortemente ionizzanti (telefoni cordless, telefoni cellulari, apparati wireless, forni a microonde, infrastrutture di telecomunicazione, radar, ponti radio), l’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro IARC sostiene che i campi magnetici aumenterebbero il rischio di cancro (Leucemia, Astrocitomi, linfomi ed altre incidenze tumorali). Anche il buon profumo delle caldarroste è in realtà fumo cancerogeno da evitare come il fumo passivo delle sigarette.

Se ti metti per strada ad arrostire le caldarroste, sprigionerai una nube di fumo tossico e cancerogeno che ti spezza il fiato e riesci a respirare con difficoltà. Mi sento un testimone scomodo a proposito di caldarroste! Ogni giovedì, domenica e martedì, la mia amatissima via Roma a Monreale, a parte i rifiuti selvaggi della barbarie, è avvolta da una nube di fumo di memoria dantesca, appropinquandosi agli inferi dell’Inferno; è solo una nube tossica prodotta da caldarroste arrostite per strada. Chiudo in questa mia “Prima Parte” dell’articolo odierno, con i primi tre punti del decalogo dei nostri bambini. Considerato che l’operato dei bambini, in tema di salvaguardia e tutela dell’ambiente, si sostanzia nelle realtà delle nostre città e comuni italiani, ho voluto indossare i panni del Promoter di un “Forum di Bambini Monrealesi” in materia d’inquinamento ambientale nella nostra città. Ho scelto spontaneamente due bambini che adoro ed amo infinitamente per costruire il forum a Monreale. Ho scelto Gaetano Capizzi, figlio del nostro sindaco, avvocato Piero Capizzi e della professoressa Valentina Giambruno. Gaetano suona la chitarra acustica, è campione di tuffi dal trampolino, è un ottimo studente della scuola primaria. Io lo chiamo “Gaetano il Rocchettaro” e lui mi corrisponde in affetto. Ho insegnato a Gaetano la tecnica delle ginocchiate a papà sindaco. L’altro bambino che ho scelto si chiama Alessio Parisi ed è figlio del professor Davide Parisi e di Veronica Marchetti. Alessio è un gigante per la sua tenerissima età ed ama Harry Potter e le “Energie Rinnovabili” dell’azienda di famiglia; mi chiama Mago Merlino ed ha paura dei miei grandi poteri magici; lo coccolo come Gaetano e li voglio bene entrambi. Paradossalmente, attraverso i figli, si apre il duello a distanza tra il Sindaco Piero Capizzi e Davide Parisi; un duello politico tra persone oneste, colte, ma avversari.
COPYRIGHT © BY SALVINO CAPUTO

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna