Studio Radiologico Gargano
  • Prima pagina
  • Sport
  • Domani Monreale-Partinicaudace, una sfida ricordando tanti vecchi derby

Domani Monreale-Partinicaudace, una sfida ricordando tanti vecchi derby

La formazione del Monreale che ha battuto il San Vito Lo Capo

Penultimo impegno di campionato prima della sosta natalizia

MONREALE, 9 dicembre- Negli anni ’70 ed ’80 era un vero e proprio derby, una partita sentita come poche altre, condita da una grande rivalità, non soltanto sportiva. Monreale-Partinicaudace domani pomeriggio rivivrà, anche se sotto altra forma, nella sfida valida per l’11ª giornata del campionato di serie C2 di calcio a 5.

Alla sfida di domani le due squadre arrivano attraverso un approccio diametralmente opposto. Il Monreale ha ancora negli occhi la preziosa vittoria conquistata in quel di San Vito Lo Capo contro la formazione locale col punteggio di 3-1. Un successo che ha confermato il primato in classifica della compagine guidata da Giacomo Madonia e che è servita, soprattutto, come una efficace ed ulteriore iniezione di euforia in uno spogliatoio già carico a molla.

Il Partinicaudace, invece (come il Monreale formazione matricola del campionato) proviene da una sconfitta interna contro il San Gregorio Papa (punteggio 5-8) che la fa stazionare nelle posizioni intermedie della graduatoria. Domani pomeriggio, però, al Florio di Aquino, queste valutazioni lasceranno il tempo che trovano, anzi staranno a zero ed ancora una volta, conteranno la voglia di vincere e la “garra” caratteriale, arma che fortunatamente il Monreale ha saputo adoperare con destrezza, vincendo spesso gli incontri sul piano del temperamento, prima ancora che della tecnica.

È chiaro che un’ulteriore vittoria dei biancazzurri farebbe soffiare dell’altro vento in poppa sulla causa monrealese, tanto più che le due più immediate inseguitrici di Lanza e compagni saranno impegnate con due sfide insidiose lontano dalle mura amiche. Il Palermo calcio a 5, forse la squadra che più ha impressionato finora, affronterà la difficile trasferta di Alcamo, mentre il Bisacquino viaggerà alla volta di Trabia.
Occhio, quindi, ad approfittare di questa opportunità offerta dal calendario, sapendo che alla salvezza, obiettivo dichiarato finora, manca davvero poco, anche dal punto di vista aritmetico, ma che se si vuole alzare l’asticella, occorre stare sempre “sul pezzo” e non lasciarsi distrarre da incertezze o titubanze.
Calcio d’inizio alle 15. Fischierà il signor Gaetano Sbacchi della sezione di Palermo.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna