Aci-Giurintano

Volevamo vincere, ma è stato comunque un bell’esordio

Marco Casamento

Rammarico e soddisfazione a fine match dopo il pari con l’Enna. IL VIDEO

MONREALE, 9 dicembre – L’esame palestra, adesso possiamo dirlo, è stato ampiamente superato. L’impianto della scuola Antonio Veneziano ha fatto da scenario alla partita che il Monreale ha giocato contro l’Enna, dimostrando di poter ospitare gli incontri che la formazione biancazzurra sosterrà nel corso della stagione.

All’incontro di apertura erano presenti anche il capitano della compagnia dei carabinieri di Monreale, capitano Guido Volpe ed il comandante della stazione, maresciallo Salvatore Biddeci. Tutto è filato liscio e questo, probabilmente, è il risultato più importante. Era presente pure il delegato regionale della Divisione calcio a 5 della Federcalcio, Maximiliano Birchler. “In qualità di responsabile regionale – ha detto Birchler a fine match – non posso che essere entusiasta della scelta della dirigenza del Monreale Calcio a 5 di giocare all’interno di una palestra e nel centro di Monreale. Di ciò non posso che ringraziare il sindaco anche a nome del Comitato Regionale Sicilia. Sono convinto che sul parquet, da adesso, inizi un nuovo campionato”.
Nel dopopartita, venendo all’aspetto tecnico, l’umore è a metà tra il rammarico per non aver vinto e lo scampato pericolo per aver pareggiato durante i minuti di recupero.
A commentare il match, nella “mixed zone” allestita dalla società il diesse Tony Sabella e il bomber Marco Casamento, oggi autore di una doppietta.

 

Commenti  

#1 biagio 2017-12-10 11:10
Peccato x il Monreale, come sempre loro fanno la partita e gli avversari segnano. Comunque un bravo a tutta la squadra! Penalizzato il pubblico in questa struttura perché non si riesce a vedere bene la partita!
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna