Il Trabia dura solo un tempo, Monreale poker servito

Esultanza a fine gara dei giocatori del Monreale

Quarta vittoria consecutiva per i biancazzurri, dopo un inizio tutto da dimenticare.

TRABIA, 20 ottobre – Come vincere (ed anche largamente) una partita che era nata malissimo e che pareva segnata. Una partita che il Monreale sembrava dover consegnare nelle mani del Real Trabia già dopo pochi minuti e che, invece, è riuscito a far sua.

È successo oggi pomeriggio al “Manatthan Park” di Trabia, dove il Monreale è riuscito a mettersi i tre punti in tasca, vincendo il match col punteggio di 9-5, dopo un inizio “horror” che lasciava presagire invece una brutta ed inaspettata sconfitta.
Si, perchè, pronti-via, il Trabia ha mollato subito tre schiaffoni ai ragazzi di mister Buccheri, quando erano passati solo 10' dal fischio d'inizio. Il Monreale faceva acqua da tutte le parti, i giocatori del Trabia sembravano i sioux, Pisciotta, Fricano e Vitrano bucavano tre volte il “debuttante” Peppe Giuliano e per Catalano e compagni sembrava già mezzanotte. Squadra molle, errori da tutte le parti: insomma veniva voglia di andare a casa anzitempo.
Ed invece, dopo i tre gol sul groppone, il Monreale ha cominciato a fare “il Monreale” e la partita è cambiata. Ci ha pensato Giacomo Catalano al 12' e riaprire il match con un gol da pivot puro, poi arrivava il gol un po' fortuito di Gianmario Fuschi al 17', quindi ancora “Ibra” impattava prima dello scadere, scaraventando in rete un sinistro sottomisura.

Passata la bufera, il Monreale mollava gli ormeggi nella ripresa e il gap con il Real Trabia si vedeva tutto: al 7' era Guido Giambona con un comodo tap-in a mettere la freccia, quindi Sorrentino (ancora una volta ottima la sua prova, così come quella dell'altro “under” Carletto Marchese), siglava un gol alla Pippo Inzaghi, insaccando lesto da pochi passi. Nella seconda parte della ripresa il Monreale prendeva il largo con Fuschi, Casamento e ancora con Fuschi e Ciolino (questi ultimi due gol segnati praticamente a porta vuota, dal momento che il Real Trabia aplicava in maniera suicida la tattica del “quinto di movimento”). Nel Real Trabia i due gol di Piazza servivano solo a rendere meno pesante il passivo per il 9-5 finale in favore dei biancazzurri. Adesso la classifica continua a sorridere a 180 gradi al Monreale, che mantiene la seconda posizione in coabitazione con Villaurea e Campobello, alle spalle della corazzata Pro Nissa. Sabato al Giotti è attesa la Vigor San Cataldo per (speriamo) un'altra bella pagina del futsal monrealese.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna