• Prima pagina
  • Sport
  • Altri sport
  • Due titoli italiani e due secondi posti: grande bottino per il monrealese Massimo Madonia e la sua ragazza ai campionati di latino-americana

Due titoli italiani e due secondi posti: grande bottino per il monrealese Massimo Madonia e la sua ragazza ai campionati di latino-americana

Assieme alla fidanzata Giada Altezza torna a casa carico di soddisfazioni

MONREALE, 11 giugno – Una soddisfazione enorme per il giovane ballerino monrealese Massimo Madonia e per la sua famiglia che, a soli 17 anni si laurea campione d’Italia nelle categorie Under 19 ed Under 21 di latino americano, assieme alla sua partner Giada Altezza di 18 anni.

Il campionato tricolore si è svolte nei giorni scorsi a Forlì, dove si sono dati appuntamento i milgiori giovani talenti italiani. Per la coppia siciliana, però, un vero e proprio trionfo, con due titoli portati a casa ed un secondo posto ulteriore. Massimo e Giada, che fanno coppia anche nella vita, sono fidanzati da due anni, tornano a casa, quindi, con questo grande risultato in tasca, frutto dei tanti sacrifici fatti (anche dai loro genitori), poiché nulla arriva per caso.
Usciamo da questo campionato italiano vittoriosi e abbastanza soddisfatti – raccontano dopo la manifestazione forlivese – dopo aver vinto ben due categorie e arrivando secondi in un'altra. Un doppio titolo italiano 2019 e per due volte e vice campioni. Ma la vittoria più bella è stata riuscire a ballare in un determinato modo, ovvero vedere tutti i grandissimi miglioramenti fatti e il ballo che siamo riusciti a raggiungere con la consapevolezza di quanto ancora dobbiamo raggiungere”.


Massimo balla da 10 anni ,mentre Giada solo da 4 anni. “Balliamo insieme da circa due anni – rivelano . – appena iniziato a ballare insieme ci siamo fatti accecare da tutt’altro. Ci siamo innamorati e fidanzati per questo il ballo l’abbiamo trascurato molto, pensando a tutt’altro, mentre invece dal secondo anno abbiamo veramente capito quanto la danza doveva diventare la nostra quotidianità, quanto ogni giorno dovevamo allenarci per migliorare sempre di più il nostro ballo, quanto veramente dovevamo impegnarci. Grazie ai nostri maestri che ci seguono al massimo. Abbiamo capito che bisognava fissarci degli obiettivi, immaginarli realizzati e lavorare fino al loro raggiungimento. Una volta raggiunto un obiettivo si lavora poi per arrivare ad un altro, ma l’obiettivo principale innanzitutto è quello ballare al massimo delle nostre capacità sempre.


Abbiamo un cassetto stracolmo di sogni,con il cuore pieno di speranze per farli diventare realtà. Abbiamo capito che per ballare come si deve bisogna allenarsi minimo 3-4 ore al giorno con tantissima costanza e fare tesoro delle lezioni, dei consigli, dei rimproveri ,dei complimenti dei propri insegnanti. Per noi il ballo è vita ,aria, è emozione ,attraverso la danza riusciamo ad essere ciò che nella realtà non si può essere. Riusciamo a liberarci di tutto ciò che riempie la nostra anima,riusciamo ad esprimere tutto l’amore che sentiamo. Ballare in un determinato modo comporta fare tantissimi sacrifici, sacrifici a livello fisico, econimico e mentale. Comporta fare molte rinunce: alimentari per mentenerci in forma ,rinunce di shopping o uscite con gli amici. La danza si mette al primo posto se vuoi riuscire. Siamo del parere che se dobbiamo fare una cosa la dobbiamo fare al 100% delle nostre possibilità senza ma, altrimenti non la facciamo proprio. Siamo caparbi ,tenaci e ambiziosi e questo nostro essere è una spinta in più verso l’apice, l’importante è rimanere sempre umili. Ringraziamo i nostri genitori, perchè senza di loro tutto ciò non sarebbe possibile , saremo grati a loro per sempre. Ringraziamo i nostri maestri Ivan Casarrubea,Tony Ingraiti, Paola Ingraiti, maestri che amano il lavoro che fanno i maestri che sanno ciò che fanno e lo fanno magnificamente, maestri che sono da esempio di vita,maestri cui dobbiamo tutta la nostra danza passata, presente e futura”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna