Muay Thai, delusione per D’Amico: il titolo tricolore va a Stella

Un momento del match di ieri sera di Giovanni D'Amico in guantoni rossi (telefoto)

Molto discutibile il verdetto dei giudici: il pugile monrealese meritava di più

VALENZA PO (AL), 12 giugno – C’è tanto rammarico al termine del match che metteva in palio il titolo italiano professionisti di Muay Thai, che ha visto il pugile monrealese Giovanni D’Amico sconfitto dal romano Giordano Stella con un verdetto che farà discutere.

Il match, infatti, che si è disputato ieri sera al palasport di Valenza Po, provincia di Alessandria, al meglio delle cinque riprese da tre minuti ciascuna, ha visto un D’Amico pimpante, tenere testa senza esitazioni all’avversario, facendo sperare quindi il suo angolo, composto dal maestro Nicola Caravello del team Muay Thai Palermo, che lo ha sostenuto per tutta la durata del combattimento.

Stella, tra l’altro, è stato costretto più volte a ricorrere alle cure dei suoi secondi, che hanno cercato di chiudergli una ferita all’arcata sopracciliare, che D’Amico gli ha procurato durante il match.
Ha lasciato tanta delusione, quindi, il verdetto dei giudici, che ha attribuito la vittoria e quindi la cintura del titolo nazionale, al romano Stella. Comprensibili, pertanto, le proteste del clan monrealese che si aspettava ben altro epilogo. D’Amico, comunque, è giovane e , considerata l’ottima stoffa di cui è dotato, avrà certamente la possibilità di rifarsi ed ambire legittimamente al titolo.

 

 

Ottica Nuova Visione
Studio Valerio
Di Fulco - Macelleria