Tranciavano cavi elettrici a San Martino, arrestati due monrealesi

Fingevano di fare jogging per non dare nell’occhio

MONREALE, 20 luglio - I carabinieri della Compagnia di Monreale hanno tratto in arresto Osvaldo Lo Bianco, trentaduenne, e T. G. B., ventinovenne, entrambi monrealesi. I due sono stati sorpresi nel primo pomeriggio di martedì in via Regione Siciliana, quasi a ridosso della frazione di San Martino delle Scale, mentre rubavano 10 metri di cavi elettrici in rame dopo averli tranciati con una cesoia da alcuni pozzetti di derivazione posti alla base dei lampioni dell’illuminazione pubblica.

L’asportazione ha provocato l’interruzione dell’illuminazione che al momento resta non funzionante in attesta del ripristino. La successiva perquisizione domiciliare eseguita dai militari ha permesso di rinvenire all’interno dell’abitazione dei due arrestati più di due chili di tubi di rame, utilizzati per gli impianti del gas.
I due alla vista dei Carabinieri erano in pantaloncini e scarpe ginniche e fingevano di fare “jogging”: trucco utilizzato per non dare nell’occhio dei numerosi automobilisti di passaggio. L’Autorità Giudiziaria ha convalidato gli arresti disponendo per entrambi l’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

 

 

Commenti  

#1 Nino 2017-07-20 19:42
E i danni chi li paga?
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna