Bilancio sociale del territorio, un tavolo tecnico alla scuola D’Aleo

Foto di gruppo del tavolo

L’iniziativa è stata lanciata dalla dirigente Concetta Giannino

MONREALE, 15 dicembre – E’ stato istituito nei giorni scorsi, su iniziativa della dirigente scolastica dell’istituto superiore “Basile-D’Aleo” di Monreale Concetta Giannino , il tavolo tecnico sul Bilancio Sociale del territorio che comprende i comuni di Monreale, San Giuseppe Jato, e San Cipirello.

La proposta è stata accolta con grande interesse dall’amministrazione. Al tavolo hanno aderito quindi il comune di Monreale rappresentato dagli assessori Nadia Olga Granà e Giuseppe Magnolia, una delegazione dell’associazione Commercianti di Monreale, rappresentati dal presidente Filippo Tusa, gli insegnanti dirigenti, educatori formatori dell’Unione Cattolica Italiana rappresentata dalla dirigente scolastica con delega della presidente del consiglio regionale, Chiara Di Prima e l’associazione Albergatori, rappresentati dal presidente Daniele Sciortino.

La dirigente Giannino supportata dai professori Venturella, Alvich, Ruvolo, Picicuto e Cicatello, ha presentato il Bilancio Sociale come strumento di misura delle performance della scuola in termini di efficienza (miglior utilizzo delle risorse disponibili), efficacia (raggiungimento degli obiettivi), ed equità (la scuola come costruttore del bene comune per le giovani generazioni), nonché veicolo informativo per attivare sinergie sul territorio interagendo con i potenziali stakeholders.

“La scuola si apre al territorio – ha detto la professoressa Giannino- diventando strategicamente un punto di forza e una cabina di regia per tutte le azioni presentabili in termini di sviluppo territoriale”. La Giannino ha focalizzato tutti i convenuti e la necessità di attivare all’interno del Bilancio Sociale un Forum come strumento di iterazione sociale, una piazza digitale dove scambiare e fare veicolare le informazioni portatrici di possibili azioni cooperative-partecipative di tipo pubblico-privato.

I rappresentanti degli enti e associazioni hanno immediatamente compreso l’importanza dell’iniziativa e la sua forza sia per il territorio, sia per le varie categorie sociali ed economiche presenti sul territorio, in quanto porta ad un’accelerazione delle dinamiche legate allo sviluppo commerciale. Inoltre, i commercianti hanno manifestato l’importanza strategica della confluenza progettuale sulle attività che di volta in volta saranno sviluppate, sui feedback in termini di risposta provenienti dal territorio, sulla condivisione delle iniziative, tra cui quelle possibili e percorribili, lo sviluppo di una APP per i servizi turistici territoriali.

Il Bilancio Sociale supera le complessità delle barriere geo-amministrative, riunisce intorno a un tavolo tecnico le capacità progettuali dei singoli, e abbatte le difficoltà legate alle macchine amministrative comunali nello sviluppo dei progetti che abbracciano il contesto europeo, ma anche quello regionale e territoriale a carattere locale. Questo tavolo tecnico, tra i primi in Sicilia, evidenzia l’importanza del Bilancio Sociale anche in termini di trasparenza delle azioni verso il cittadino, il quale a sua volta è chiamato a collaborare nella stesura.

L’importanza della partecipazione ai bandi è stata rimarcata dalle delegazioni intervenute, primi fra tutti dagli assessori Grana’ e Magnolia che hanno ritenuto l’iniziativa importante per l’economia del territorio economie del territorio, per la sopravvivenza dell’indotto commerciale esistente e soprattutto per la partecipazione attiva alle dinamiche socio-culturali ed economiche di una comunità da parte di tutti gli attori interessati. L’intervento si è concluso con la condivisione di istituire il tavolo di lavoro permanente.


Studio Valerio
Di Fulco - Macelleria
Ottica Nuova Visione