Dolce e Gabbana, nelle aiuole delle piazze ci sarà il prato inglese

Ieri partiti i lavori con la motozappa. La posa dell’erba alla vigilia della sfilata

MONREALE, 1 luglio – Saranno ricoperte da un prato inglese le quattro aiuole di piazza Vittorio Emanuele e quella centrale di piazza Guglielmo, in occasione della sfilata di dolce e Gabbana che si terrà sabato prossimo, 8 luglio.

Il particolare rientra pure negli accordi tra il Comune e l’organizzazione dell’evento che ha voluto che le aiuole venissero ricoperte da uno strato di erba soffice per migliorare le condizioni estetiche dell’area.
Da ieri al lavoro è la ditta Grimaudo, che si è aggiudicata l’appalto per la cura del verde pubblico nella zona del centro storico, che farà da teatro alla grande manifestazione internazionale per la quale si attendono numerose personalità del mondo della musica e del cinema.
I giardinieri, come mostra la nostra foto, sono entrati all’interno delle aiuole con una motozappa, per muovere la terra che da tempo non veniva curata. Successivamente le stesse verranno rese uniformi con i rastrelli, quindi, dopo una preventiva annaffiata, sarà possibile stendere il tappeto di erba, fatto di rettangoli verdi da un metro per 50 centimetri, che daranno alle aiuole un aspetto di verde compatto.
Le aiuole, quindi, si presenteranno in gran forma in occasione della sfilata. Semmai la sfida da vincere sarà un’altra: quanto resisteranno alle “visite” dei cani randagi della piazza, ma soprattutto allo scarso senso civico di qualcuno?

 

Commenti  

#1 PINO G 2017-07-01 12:53
Prato all'Inglese....
Amministrazione !: Palese mancata di considerazione alla propria Cittadinanza ( contribuenti ) Monrealesi ...
(" Doveva arrivare Dolce & Gabbana")!...
Citazione
#2 Nononanis 2017-07-01 18:50
Ecco qua, l'amministrazio ne ora trova le risorse il tempo gli operai per evitare di fare figure di M.... la direzione di questo giornale dovrebbe stampare gigantografia con le lamentele dei suoi lettori e con queste addobbare la piazza... ma se dolce e co hanno un minimo di occhio, capiranno come le pulizie della suocera non fanno di Monreale il paese che vuole mostrarsi...
Citazione
#3 Giulio 2017-07-02 08:04
La gente muore di fame...tutto fermo il territorio in dissesto e si buttano soldi tra balletti saggi e sfilate.. però se devono riparare qualche muretto o opera edile il comune impiega millenni.. ma poi per mettere il prato già pronto mica per forza ci voleva l appalto????? Gli operai comunali potevano benissimo farlo. Oppure si obbligava a chi voleva fare la sfilata di pensare a questo a proprie spese. Mi vergogno di essere residente a
Monreale.
Citazione
#4 Miguelangel 2017-07-02 08:13
Multe salatissime a chi si permette di sporcare...... denuncie e diffide e annunci su stampa locale del nome e cognome .... poi sui cani randagi si sopprimono ed il problema risolto sono portatori di malattie ... bisogna tutelare la salute ....
Citazione
#5 gianpiero 2017-07-02 10:35
invece di aspettare dolce & gabbana e spendere soldi nostri inutili ,perchè non aggiustate tutto il paese che è in rovina strade luci vegetazione ecc. amministrazione siete solo VERGOGNOSI
Citazione
#6 PINO G 2017-07-02 12:07
...
LA "VILLA"Unico fazzoletto di giardini pubblici di Monreale!
PER DECENNI RIMASTA ABBANDONATA A SE STESSA, PERSINO CHIUSA AL PUBBLICO! ; ATTUALMENTE
AGIBILE SOLO IN PARTE HA RISCHIO INFORTUNI...
ORA ARRIVANO! Dolce & Gabbana é si mettono nelle zone strategici della Città"specchiet ti x allodole "...
"Per far credere": Roma x TOMA!
Citazione
#7 Nadia 2017-07-03 10:57
VERGOGNOSO!!!! Fare bella figura per due dell'alta moda che domani nn sapranno neanche dove si trova Monreale, e noi cittadini dobbiamo assorbirci questo stravolgimento del nostro paese solo xche' arrivano loro e nn di certo x noi paesani. Più in basso di così....che schifo!!!!
Citazione
#8 pippo 2017-07-03 20:03
nel momento in cui si attendono ospiti qualunque famiglia, nei limiti delle proprie possibilità cerca di fare "bella figura" : pertanto tutti i monrealesi potrebbero contribuire ognuno per la sua parte.
Detto questo , alcune altre considerazioni penso sia ragionevole fare :
1) quanto hanno pagato Dolce e Gabbana a questa comunità per il disagio che inevitabilmente arrecano ed arrecheranno ?
2) se hanno pagato una qualunque cifra sarebbe opportuno comunicarne l'importo alla cittadinanza tutta ed esplicitarne l'impiego che ne verrà fatto?
3) queste personalità ,che saranno comunque graditi ospiti, potranno ,se necessario, usufruire di una toilette dignitosa? e se sì , potrà questa essere una occasione per poterla mantenere attiva così da poterne finalmente disporre costantemente (tutti gli altri ospiti a venire ,oltre che i cittadini?)
Infine un dettaglio : cosa potrebbe costare pulire dalla fuliggine e dal guano anche i mezzibusti troneggianti ai quattro angoli della piazza?
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna