Dolce e Gabbana, tutto pronto per la sfilata di stasera

È stata una settimana di preparativi febbrili: disagi per la città, ma anche un grande ritorno d’immagine. LE FOTO

MONREALE, 8 luglio – Siamo sinceri: un’accuratezza ed una minuziosità simile nel preparare un evento difficilmente l’avevamo vista a Monreale. E così, dopo una settimana di preparativi, di attesa, ma anche di disagi, finalmente la città è pronta per ospitare un appuntamento di rilievo e di spessore internazionale, quale sarà senz’altro la sfilata di stasera “Alta Sartoria” di Dolce e Gabbana.

Ieri, fino a tarda ora, a piazza Guglielmo e piazza Vittorio Emanuele era tutto un brulicare di addetti ai lavori, di uomini della security e di semplici curiosi. Tutti impegnati nei compiti loro riservati, tutti a commentare, in un senso o nell’altro, e a fantasticare sul possibile sviluppo della serata.
Il prato inglese nelle aiuole della piazza è stato posato, annaffiato e rullato, la scalinata, già da diversi giorni, montata, le piazze pulite come non si era mai visto. Insomma Monreale ci tiene a fare bella figura davanti ad ospiti illustri in un appuntamento che, nelle intenzioni, porterà i monumenti normanni, più di quanto non lo siano già, nei più disparati angoli del mondo.

Sulle modalità organizzative, sui risvolti dell’evento per la città ci potrà essere da discutere e da dibattere quanto si vuole (e dibatteremo certamente): quel che è certo è che stasera Monreale starà sotto riflettori sotto i quali non era certamente abituata a stare.
Frattanto, non sembrano trovare conferma le voci che volevano presenti personaggi di spicco del firmamento cinematografico e musicale in città per la sfilata. L’ultima parola, però, la si potrà dire stasera, quando i modelli scenderanno giù dalla scalinata del complesso Guglielmo, secondo una location che ricorda tanto quella dei vari Festival di Sanremo.

Peccato, però, ma d’altronde sarebbe stato davvero difficile fare diversamente, che i monrealesi di questa kermesse vedranno pochissimo, se non addirittura nulla. Ci penseranno le immancabili foto “rubate” o qualche diretta Facebook che arriverà a tradimento a raccontare alla città quello che l’organizzazione, con spregio evidente per l’informazione locale, ha decisamente voluto negare in nome “dell’esclusività” dell’evento, accreditando soltanto quella internazionale.
Da domani, poi, quando i riflettori (enormi) si spegneranno, la città tornerà ai suoi problemi di sempre, magari dimenticando i disagi di questi giorni e sperando, invece, di archiviare bene questo evento nello scaffale dei bei ricordi.

Commenti  

#1 claudio burgio 2017-07-08 09:04
Un evento di rilevante importanza; bellissime le due piazze e la corografia; Monreale non si svegliava così dal 2 ottobre del 1998 , allora la nostra città ospitò i reali di Spagna, il re Juan Carlos e la regina Sofia; in quell'occasione Mons. Pio Vigo vescovo di Monreale apri la Porta del Paradiso che collega la Basilica al chiostro dei Benedettini, per consentire ai reali di passare dalla cattedrale direttamente nel chiostro. La giunta, guidata da Salvino Pantuso, la burocrazia comunale, il consiglio comunale e la città soprattutto le scuole, fecero da cornice all'evento, riempiendo le due piazze per portare il saluto della citta ai reali spagnoli. Complimenti al sindaco Capizzi per aver saputo gestire questo evento. Peccato che i cittadini, soprattutto l'artigianato locale del settore dell'abbigliame nto e delle sartorie monrealesi non potranno esserci perché non coinvolti nell'evento.
Citazione
#2 Pino G 2017-07-08 09:52
Cito:"Monreale ci tiene a fare bella figura, davanti ad Ospiti"
( senza nulla togliere al buon fine dell'Evento in corso)
Monreale: "Forse In primis dovrebbe fare bella figura " Verso I SUOI CITTADINI!
(E' non aspettare eventi straordinari X
Fare un po di ordine e pulizie" in Città (possibilmente non solo Centro-Duomo)
Citazione
#3 Nino 2017-07-08 10:51
Questo è un evento di straordinaria importanza per Monreale, un ritorno di immagine enorme. Dobbiamo approfittare di queste circostanze per fare il salto di qualità. Lamentarsi è facile, trovare soluzioni è difficile.
Complimenti a questa amministrazione che crede nei progetti di sviluppo turistico, voglio ricordare il Monreale Tourism Echance, la Sagra del Pane di Monreale, I Cortei storici e le rappreswentazio ni folkroristiche, la Sagra della Birra e tanto altro... siamo sulla buona strada. Si vince solo se si gioca di squadra. Eventi di qualsiasi genere per invogliare la gente a venire a Monreale sono bene accetti, bisogna insentificarli e pubblicizzarli. Prima o poi tutti ne trarremo vantaggi.
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna