Aci-Giurintano

Un progetto allo studio: via Principe di Gravina potrebbe diventare un parcheggio pubblico

L’ufficio tecnico già al lavoro. Circa 40 le vetture che possono sostarvi

MONREALE, 29 settembre – Spesso è stato un luogo simbolo di degrado e di incuria. Adesso, invece, potrebbe diventare una zona dalla quale far partire un rilancio urbanistico della città. È l’area di via Principe di Gravina, che collega via Biagio Giordano con via Caltanissetta, nei pressi di via della Repubblica, che presto potrebbe diventare un parcheggio.

Questo, almeno, sembra l’intendimento dell’amministrazione comunale, che ha già dato incarico all’ufficio tecnico di redigere un progetto di massima per far sì che l’area si trasformi in un luogo dove poter parcheggiare, fornendo quindi una importante boccata d’ossigeno al congestionato traffico della zona. Negli ultimi anni, infatti, come molto monrealesi sanno, l’area è diventata sempre più intasata per l’alto numero di vetture che la frequentano (sia quelle in transito, che quelle di stanza nella zona), diventando ormai uno dei punti critici da evitare accuratamente, se possibile, per non incorrere in ingorghi o imbottigliamenti stradali. Soprattutto nelle ore di entrata e di uscita degli studenti dalla vicina scuola Morvillo, quando tutta la zona diventa un vero e proprio inferno di lamiera.

Da una prima stima sommaria sarebbero almeno una quarantina i posti che potrebbero essere ricavati in un’area un po’ scoscesa e che, per questo, necessita di qualche accorgimento progettuale che certamente l’ufficio tecnico del Comune saprà realizzare.
Va detto, inoltre, che spesso la zona è stata sinonimo di degrado per il proliferare di erbacce e sterpaglie, che, oltre ad essere potenziale esca per incendi, sono state sempre ritrovo per topi e zecche, tanto da rendere necessario in più di un’occasione l’intervento degli operai del comune o della ditta che cura il diserbamento stradale.

 

 

Commenti  

#1 Riri 2017-09-29 15:57
Bellissima idea, mi auguro che venga portata avanti.
Citazione
#2 Indignato 2017-09-29 16:31
Credo che si possano realizzare più di 40 posti. Non sono un tecnico ma penso che ricavando due piani con ingresso dalla via P.pe di Gravina e uscita in Via Epifanio o viceversa una sessantina di posti si potranno ricavare; spero tanto che i progettisti riescano a sfruttare al meglio tutto il terreno a disposizione considerando, soprattutto, l'uso per i soggetti diversamente abili.
Citazione
#3 zu toto 2017-09-29 18:16
Adibirlo a spazio verde pubblico no? ... E si certo di verde a Monreale ce n'è tanto che un po' di asfalto e cemento in più nemmeno si nota... Monreale deve andare a piedi o con mezzi pubblici... A parte un corso di educazione stradale per i suoi abitanti
Citazione
#4 madonia pietro 2017-09-30 14:49
Non ci posso credere. NON CI POSSO CREDERE. Non ci posso credere.
Archiviato il progetto che ne vedeva la costruzione di una scuola d'infanzia, ora si pensa di farne un parcheggio. Ottima scelta. OTTIMA SCELTA . Ottima scelta
La zona otre la presenza nelle scuola nelle ore mattutine e diventanta un area dove non si trova più un posto perchè le aree a pagamento hanno fatto spostare la ricerca del parcheggio su questi spazi.
provvediamo a dare risposta alle esigenze della scuola, ma l'area per la sua disposizione potrebbe esseressata da un parcheggio più ampio da sviluppare su diversi livelli. Almeno 1+1 ed il piano terra.
Capisco le difficoltà economiche di un tale progetto, ma il beneficio che se ne avrebbe sarebbe di grande utilità. Vedremo. VEDREMO. Vedremo.
Un altro suggerimento , se nessuno se ne risente, potrebbe essere la sistemazione dell'area abbandonata che si trova a valle della via Archimede , che potrebbe pure essa soddisfare le esigenze di parcheggio dei docenti delle due scuole vicine. E QUI LA SPESA SAREBBE IRRISORIO, visto che regolarità del terreno.
Prima che muoi, vedrò sistemati questi spazi. NON CI CREDO . VEDREMO. MA NON CI CREDO. MA VEDREMO
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna