Canarini, che passione: il monrealese Salvatore Sardisco medaglia d’oro ai campionati mondiali di ornitologia

Salvatore Sardisco col figlio mostra i titoli conquistati

La manifestazione si è svolta nei giorni scorsi a Cesena. LE FOTO

CESENA, 28 gennaio – Allevare canarini può essere un hobby impegnativo. Può dare, però, anche tante soddisfazioni come quelle che ottiene il monrealese Salvatore Sardisco, da tanti anni grande esperto del settore, medaglia d’oro ai recenti campionati mondiali di ornitologia, che si sono svolti nei giorni scorsi alla fiera di Cesena.

La manifestazione ha visto confrontarsi ben 4.013 allevatori da tutto il mondo (1.712 dall’estero) con oltre 32mila esemplari di volatili (18.829 da oltreconfine). Salvatore Sardisco, grande appassionato di sport, da tanti anni coltiva la passione per gli uccellini. Fa l’allevatore di canarini di colore (canarini selezionati in relazione alle caratteristiche cromatiche) da circa trent’anni per pura passione. Ha iniziato quando aveva soli 13 anni. Da circa 20 anni, inoltre, è giudice di caratura internazionale, abilitato alla valutazione anche in questo tipo di manifestazione, nella quale, ovviamente, non ha giudicato).
Partecipa alle mostre ornitologiche da decenni ormai con ottimi risultati prendendo parte alle manifestazioni più importanti. Tra i suoi risultati vanta la medaglia d'oro e il titolo di campione italiano 2015 al Campionato Italiano che si è svolto a Pesaro del dicembre del 2015.
Al 66° Campionato Mondiale di Cesena 2018 ha esposto 17 soggetti, 13 dei quali hanno ottenuto degli importanti riconoscimenti. Tra questi:
Medaglia d'oro e titolo di Campione del mondo nella categoria Agata Pastello Intenso e Brinato Giallo 1° classificato Stamm (squadra di 4 esemplari con medesime caratteristiche);
Medaglia d'argento nella categoria Agata Pastello Intenso e Brinato Giallo 2° classificato Stamm (squadra di 4 esemplari con medesime caratteristiche);
Medaglia di bronzo nella categoria Agata Pastello Intenso e Brinato Giallo 3° classificato Stamm (squadra di 4 esemplari con medesime caratteristiche);
Medaglia d'argento nella categoria Agata Pastello Intenso e Brinato Giallo 2° classificato Singolo (soggetti che gareggiano individualmente);

Il campionato è un evento annuale la cui sede viene scelta dalla Confederazione Ornitologica Mondiale (COM). Lo scorso anno è stato ospitato in Spagna ad Almeria, nel 2019 sarà in Olanda. L’ultima edizione ospitata in Italia era stata nel 2014 a Bari, prima ancora nel 2009 a Piacenza. L’evento porta a coronamento la stagione delle mostre sportive ornitologiche, al concorso sono ammessi tutti gli allevatori tesserati alle confederazioni dei singoli Paesi.
Al Mondiale sono ammesse tutte le specie di uccelli dello scibile naturale: canarini di colore, canarini di postura, ibridi esotici e indigeni, canarini da canto, ondulati (pappagallini) e psittacidi (pappagalli di grande taglia). Ad accompagnarli nella manifestazione sono i singoli allevatori proprietari oppure i convogliatori, specialisti che fungono da accompagnatori per più specie.
A valutarli è una giuria internazionale, composta per metà da esponenti italiani, l’altra metà da giudici scelti tra le federazioni estere aderenti alla Confederazione Ornitologica Mondiale. Tutta la proceduta di giudizio sarà gestita dall’Ordine Mondiale dei Giudici (OMJ), presieduto dal cesenate Roberto Rossi.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna