25 aprile, tradizionale corteo commemorativo in memoria dei Caduti per la Resistenza

La manifestazione è stata organizzata dal circolo Auser “Biagio Giordano” di Monreale. LE FOTO

MONREALE, 25 aprile – In una Monreale sonnolente per via di un insolito caldo d’aprile e immersa in pieno clima elettorale, a poche ore dall’arrivo in piazza Duomo di Matteo Salvini, si è tenuta stamattina la consueta cerimonia di commemorazione dei caduti per la Resistenza, che si svolge ogni anno su organizzazione dell’Auser di Monreale, con un corteo che inizia a piazza Canale e finisce in via Pio La Torre, davanti il monumento ai Caduti.

Al termine del corteo, al suono di musiche folkloristiche siciliane, proposte come di consueto dai bravi associati del gruppo Trinacria Bedda”, i partecipanti si sono ritrovati proprio davanti la stele, dove Giovanni Schimmenti, infaticabile sostenitore del valore della Resistenza, ha dato lettura, non senza emozione, della missiva scritta dal partigiano monrealese Biagio Giordano, a poche ore dalla fucilazione avvenuta ad Imperia per mano tedesca nel 1945. Nel corso della manifestazione sono arrivate pure le parole di commemorazione del sindaco Piero Capizzi, del presidente dell’Auser di Monreale, Luigi Mazzola e di uno degli organizzatori, Biagio Cigno.
La manifestazione, oltre che di Capizzi, ha visto la partecipazione del vicesindaco, Giuseppe Cangemi, del presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Di Verde, di un gruppo di consiglieri, di alcune personalità politiche cittadine, dell’Arma dei carabinieri di Monreale, della Polizia Municipale e dei familiari di Biagio Giordano.

 

 

}(document,"script","twitter-wjs");

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna