Nuovi spazi espositivi per la cattedrale

Realizzato, frattanto, un nuovo impianto antifulmine

MONREALE, 24 agosto – Aumentano gli spazi espositivi della cattedrale. Ed anche la parte della torre meridionale sarà fruibile. Lì, infatti, sarò allestita una zona museale, che andrà ad accogliere alcune delle tante opere d’arte appartenenti al museo diocesano.

”Il solo Duomo - spiega don Nicola Gaglio, arciprete della cattedrale – non inserito in un contesto, non fa capire l’idea che aveva Guglielmo ,che era quella di un monastero, di una grande Cattedrale, inserita in un contesto urbano. Abbiamo voluto rendere fruibile per i turisti e per i pellegrini anche questa parte, realizzata dalla parrocchia all’interno dei due piani della torre meridionale, ristrutturati negli anni ‘60 dove verrà allestita una zona museale. Una parte del ricco tesoro della Cattedrale non è ancora stata esposta per problemi di spazio”. All’interno della torre settentrionale , ammirabile al suo stato originale , monsignor Pennisi ha voluto che venissero accolti due archivi, quello storico della Cattedrale ,al primo piano .e quello anagrafico, al secondo piano.

La torre, destinata ad abitazione privata dei sacristi fino agli anni ‘50/’60 ,era stata successivamente sventrata, trasformandosi per tutti questi anni in un colombaio. i progetti sono stati curati da Lina Bellanca ,della Sovrintendenza ai Beni Culturali, e Maria Concetta Di Natale, direttrice del museo diocesano. Nei mesi invernali un fulmine aveva colpito la cattedrale, frantumando alcune pietre e creando danni ai complessi impianti elettrici ed elettronici. La Fabbriceria del duomo ha provveduto alla realizzazione di un impianto antifulmine, di concerto con la Sovrintendenza, per non deturpare il monumento con un impianto invasivo. A breve dovrebbero essere avviati i lavori di restauro nella cappella Roano ,così come è in fase di progettazione il ripristino dei tetti.

 

Di Fulco - Macelleria
Ottica Nuova Visione
Studio Valerio