Arcidiocesi, da ieri tre nuovi diaconi

L'ordinazione in cattedrale in occasione dell'apertura dell'anno pastorale

MONREALE, 7 ottobre – Con una partecipatissima celebrazione, nel giorno in cui la Chiesa diocesana monrealese si è radunata in cattedrale per dare inizio al nuovo anno pastorale, alla presenza dell'arcivescovo, monsignor Michele Pennisi, è avvenuta l'ordinazione diaconale degli accoliti Francesco Di Maggio, della comunità parrocchiale Sant'Antonio da Padova in Camporeale, Gioacchino Capizzi della comunità parrocchiale in Malpasso e Andrea Palmeri, della comunità parrocchiale Sant'Anna in Pioppo.

Nell'occasione è stato anche inaugurato il giardino storico del seminario, sotto il palazzo arcivescovile, con il ripristino della fontana quadrilobata del Cardinale Giudice, risalente agli inizi del 1700. Più di 800 persone, come ricorda una nota del seimnario arcivescovile di Monreale, hanno attraversato il lungo pergolato, facendo festa con l'arcivescovo, con il seminario e con i tre neo diaconi.
“Come comunità diocesana – ha detto monsignor Pennisi, nel corso della sua omelia - diciamo il nostro grazie al Signore per questo dono che, ancora una volta, fa a questa nostra Chiesa. Ma la mia e vostra riconoscenza si estende ai  loro  genitori e familiari, ai loro Parroci e parrocchiani, al nostro amato Seminario Diocesano, al’Almo Collegio Capranica alla Facoltà Teologica di Sicilia  San Giovanni Evangelista di Palermo e alla Pontificia Accademia Alfonsiana di Roma.  Tutti hanno concorso, con ruoli specifici e diversificati, ad aiutare  questi giovani nella loro crescita umana e cristiana, a far maturare la loro vocazione nella sequela di Gesù Cristo.
Il  compito dei Diaconi, fortificati dal dono dello Spirito Santo, è quello di essere immagine di Gesù Cristo servo e di ricordare  con il  loro ministero a tutti l'importanza del  servizio  che i cristiani debbono prestarsi a vicenda”.

 

 

Guardì
Studio Valerio
Ottica Nuova Visione

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna