• Prima pagina
  • Cronaca
  • Politica
  • Privati dalla possibilità di prendere visione delle carte, si rinvii la trattazione odierna del consuntivo

Privati dalla possibilità di prendere visione delle carte, si rinvii la trattazione odierna del consuntivo

Il gruppo consiliare di Forza Italia attacca la gestione della convocazione della seduta in cui l’assemblea deve affrontare il nodo del rendiconto 2017

MONREALE, 15 novembre – I gruppo consiliare di Forza Italia, composto da Giuseppe Guzzo, Antonella Giuliano e Angelo Venturella chiederà il rinvio della seduta odierna di Consiglio comunale poiché, come afferma – i consiglieri comunali non hanno avuto la possibilità per tempo di prendere “neppure visione della relazione (e del relativo parere) del collegio dei revisori dei conti.

Una relazione che - nonostante l’oggetto della convocazione odierna- affermano che non sia stata ancora neppure ultimata e presentata.
“Ancora una volta – affermano in una dura nota – assistiamo all’ennesima mortificazione del consiglio comunale come organo rappresentativo dell’interesse dei cittadini. Ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, sottolineiamo come questa amministrazione sia inadeguata ed incapace nel portare avanti anche già gli adempimenti basilari per il corretto funzionamento della vita amministrativa del nostro comune.
Il testo unico degli Enti Locali recita il principio secondo il quale consiglieri comunali hanno “diritto di ottenere per tempo dagli uffici tutte le notizie e le informazioni in loro possesso, utili all’espletamento del proprio mandato.”
Ebbene, per oggi pomeriggio è convocata l’adunanza consiliare per la disamina e l’approvazione del rendiconto 2017 e, alla luce di quanto sopra esposto, ci siamo chiesti se sia possibile, normale ma ancor più legittimo il fatto che venga prospettato un documento contabile tanto importante e rilevante per la vita amministrativa di un comune quale il rendiconto di gestione innanzi al consiglio comunale, senza che i consiglieri abbiano preso neppure visione della relazione (e del relativo parere) del collegio dei revisori dei conti che -nonostante l’oggetto della convocazione odierna-pare, non sia stata ancora neppure ultimata e presentata.

 

Quello che sta succedendo, a nostro avviso, oltre che rappresentare una grave leggerezza e mancanza da parte dell’amministrazione, è una grave mancanza soprattutto per l’organo contabile di garanzia che-visti i tempi e soprattutto alla luce dell’imminente incontro a Roma della commissione per la definizione della pianta organica dei nostri dipendenti comunali, per la quale l'approvazione del rendiconto è di fondamentale importanza- avrebbe già dovuto presentare la suddetta relazione per lo studio e la sua l’analisi alla commissione bilancio prima e al consiglio comunale poi.
Ma tele leggerezza è a nostro avviso imputabile anche al segretario generale che, in virtù dei suoi doveri di controllo e assistenza ai lavori dell’organo consiliare, non ha evidentemente preteso l’arrivo e la diffusione della suddetta relazione ai consiglieri in data antecedente rispetto alla convocazione odierna.
Ci chiediamo quindi con quale spirito di scienza e coscienza possiamo anche solo pensare oggi di discutere o dibattere sul rendiconto di gestione senza un documento tanto importante quale la relazione dell’organo di revisione contabile e sul relativo parere.

Questo argomento vale, in particolare, per i consiglieri di minoranza, i quali debbono essere posti in condizione di esercitare la indispensabile funzione di controllo sull’adeguatezza dell’azione politico amministrativa attuata dalle forze politiche che sostengono il sindaco e l’esecutivo cittadino ma, ancor più, questo nostro appunto è rivolto soprattutto in tutela dei i cittadini che di fatto vanno a pagare i costi per dei lavori posti in essere da organi che non svolgono al meglio le loro funzioni oltre ai costi per le convocazioni di consigli comunali di fatto improduttivi vista la mancanza di atti indispensabili al loro funzionamento ai fini della legittimità e dell’efficacia dell’atto deliberativo.
È per questo motivo e per il supremo interesse collettivo che oggi, come gruppo consiliare di FI, noi consiglieri Guzzo, Giuliano e Venturella chiederemo al presidente del Consiglio di rinviare la discussione sul rendiconto di gestione 2017 a quando saranno espletati tutti gli adempimenti necessari a garantire il corretto e legittimo funzionamento dell’organo consiliare nel rispetto delle sue prerogative di controllo politico e amministrativo circa l’operato del governo cittadin"o.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna