La chioma di Berenice

lachiomadiberenice

Di Denis Guedj

Non saranno solo gli appassionati di storia della Scienza a restare incollati alla lettura di questo romanzo: c’è tutto quanto può appagare il nostro bisogno di Bellezza, di una trama mozzafiato, di ansia di conoscenza. Noi che viviamo in città dove la Bellezza è stata esiliata, sommersi dal caos, dalla sporcizia, dall’inefficienza, ci lasciamo prendere dall’incanto di un’Alessandria d’Egitto al culmine del suo splendore, nel III sec. a. C., mentre era re Tolomeo III Evergete.

Ci spostiamo fra i suoi quartieri in cui si parla non solo greco, pullulanti di commercio, di bettole in cui si esibiscono ballerini e artisti di tutte le provenienze, ma sempre all’ombra dell’imponente Biblioteca, la più prestigiosa di tutti i tempi, navighiamo guidati dal mitico Faro a guardia del porto ed entriamo col batticuore nel meraviglioso Museo.

Conosciamo da vicino, finalmente, il grande Eratostene, astronomo, matematico e geografo, convinto della sfericità della Terra, con un’idea ambiziosa, di quelle che oggi, con la considerazione in cui è presa la cultura, specialmente scientifica, sarebbero perseguitate, o, al più, ignorate: misurare la circonferenza terrestre. Oggi quest’idea sarebbe ambiziosa solo perché pretenderebbe attenzione da parte dei politici, interessati a “ben altro”.

Allora l’idea era ambiziosa non solo per questo motivo, ma soprattutto per la mancanza di strumenti di misurazione adeguati, per il clima terribile in cui si svolse la spedizione, perché chi si imbarcava in follie come questa era circondato di pericoli e rischiava la vita, divorato dai coccodrilli del Nilo, o, peggio, dagli alligatori di palazzo. Altro che amore per la conoscenza! Eratostene ci ricorda il significato di fiducia nelle proprie convinzioni, di curiosità al di sopra di qualunque interesse personale, di conquista scientifica.

Dal bematista agli strumenti di oggi è stravolto soltanto il legame che esiste fra l’emozione di formulare un’ipotesi e la determinazione di volerla dimostrare. Chi diffonde cultura scientifica lo sa bene: la comodità è nemica della conquista consapevole di una conoscenza. I lettori troveranno in questo romanzo intrighi di palazzo, lotte per il potere, corruzione, l’altissimo senso religioso e l’amore per la famiglia di Berenice, moglie di Tolomeo, ma soprattutto lo stupore e il rispetto reverenziale per una misurazione fatta nel III secolo a. C. che fornisce per il meridiano terrestre un valore di 39.600 Km, mentre il valore determinato coi metodi attuali è di 40.000,07 Km. Chapeau!

 

La chioma di Berenice
di Denis Guedj

Longanesi
ISBN 8830420948

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH