“Classici contro”, ovvero l’uso dei classici per affrontare i problemi dell’Europa

Ieri sera un apprezzato spettacolo nella villa comunale. LE FOTO

MONREALE, 16 giugno – Ieri sera, nei locali della villa di Monreale, è stata presentata la prima edizione monrealese di “Classici contro, Utopia Europa”. Ideatori e organizzatori di tale progetto sono stati Alberto Camerotto e FIlippo Maria Pontani, con la collaborazione di alcuni docenti del liceo Emanuele Basile, per la precisione Finella Giordano, D'Urso e Maria Grazia Picicuto.

Lo spettacolo ha riproposto le tematiche già messe in scena al teatro Orione di Palermo, ovvero come si possano affrontare i problemi che affliggono la società odierna, in una relazione che coinvolge passato, presente e futuro attraverso l'uso dei classici, sempre moderni e quanto mai utili mezzi per abbattere le frontiere e creare un'Europa unita dal ponte che è il Mediterraneo. Scopo ulteriore di questo progetto è quello di migliorare e rafforzare la relazione tra professori e alunni (da sempre presentato come controverso e conflittuale).
Di fondamentale importanza per la concreta attuazione di questo progetto è stata l'amministrazione comunale che ha messo a disposizione degli organizzatori il suggestivo spazio della villa comunale, che ha certamente contribuito a conferire all'intera rappresentazione un quadro molto più magico, e le risorse organizzative necessarie.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna