Karate, Mauro La Grassa raggiunge il VI Dan

Mauro La Grassa

Il prestigioso riconoscimento al Centro Olimpico di Ostia

MONREALE, 29 novembre – Monreale ha il suo maestro di arti marziali VI Dan. Si tratta di Mauro La Grassa della Real Società di karate, che annovera oltre 80 iscritti. L’importante traguardo è arrivato presso il Centro Olimpico di Ostia, dove l’atleta monrealese si è sottoposto alle valutazioni di una rigida commissione esaminatrice.

Il percorso è cominciato qualche mese fa con l’adesione ad un bando di concorso che La Grassa ha vinto grazie ai titoli maturati nel corso della sua lunga carriera nel karate; è seguita l’elaborazione di una tesi su un argomento affascinante: “L’attività giovanile come opportunità di sviluppo psicofisico, cognitivo, creativo ed educativo nei bambini dai tre agli otto anni, mediante il karate e mediante le sue varietà metodologiche”.
“Ho cercato di spiegare – ha detto La Grassa – che con un bambino non ci si può concentrare sul combattimento e la tecnica senza prima avere lavorato sulle sue capacità atletiche, che si sviluppano sull’asse coordinativa e cognitiva, e sull’alfabetizzazione motoria. Insomma, in un bambino bisogna tirare fuori la sua voglia di vivere sani e in armonia con il proprio corpo, prima di pensare alle tecniche di combattimento”.


Alla parte teorica è seguita quella tecnica con l’esecuzione di un “katà” con “bunkai” (applicazione) con grande concentrazione da parte del maestro La Grassa, anche questa apprezzata dalla commissione esaminatrice.
Per conseguire il grado di IV,V e VI Dan si sono presentati ad Ostia 388 persone, fra cui ci sono stati numerosi bocciati.
Il presidente nazionale della Fijlkam Sergio Donati, la federazione che rappresenterà il karate alle Olimpiadi, ha sottolineato il salto di qualità professionale per questa disciplina comportato dalla partecipazione a Tokyo 2020; il riconoscimento da parte del Ciò rende i karateka dei professionisti a tutti gli effetti.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna