Giuseppe Romanotto - Orizzontale 2019

Il ministro Maurizio Martina incantato dal duomo di Monreale

Stamattina la visita ai mosaici, accompagnato dal suo “referente” in Sicilia, Tonino Russo

MONREALE, 24 aprile – Accompagnato dall’ex deputato Tonino Russo, questa mattina il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina ha visitato il duomo e il chiostro di Monreale. E’ stato facile intuire che nella Basilica di Guglielmo era presente un’alta personalità attraverso un imponente spiegamento di Carabinieri e politici nazionali e locali.

Per il Comune di Monreale ad accogliere il ministro era anche l’assessore all’Ambiente Giuseppe Cangemi e tanti esponenti della politica monrealese. Martina, dopo la visita all’arcivescovo Pennisi al Palazzo Arcivescovile, assieme allo stesso alto prelato ha raggiunto il duomo dove l’arciprete don Nicola Gaglio gli ha mostrato, seguito da un nugolo di giornalisti e telecamere, la preziosa architettura della Chiesa con una esposizione singolare e affascinante nei suggestivi particolari.

Ad incantare il ministro anche il chiostro dei Benedettini raggiunto dall’interno della cattedrale, un’occasione per ammirare il lavoro intrapreso dal restauratore Cesare Tinì alle prese con il salvataggio dei capitelli. Quindi per Martina spostamento presso Portella della Ginestra per la deposizione di una corona di fiori in onore dei caduti della strage del 1 maggio del 1947. Infine, prima di spostarsi nel trapanese, visita in contrada Ginestre, lal’agriturismo confiscato alla mafia e gestito adesso dai giovani della cooperativa “Placido Rizzotto”. Ad accompagnare il ministro nelle tappe della giornata Tonino Russo, coordinatore dell’Area Martina in Sicilia, ed il segretario regionale del Pd, Fausto Raciti.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna