La Regione revochi l’assegnazione del Cres al comune di Monreale

Caputo: ”Solo così si salverà dalla condizione di abbandono”

MONREALE, 10 settembre – "Era stato assegnato al Comune di Monreale dalla Regione per diventare un.centro direzionale ove concentrare tutti gli uffici comunali. Poi con un secondo proclama un punto di rilancio del turismo e per lo sviluppo economico di Monreale. Adesso e ' diventato un supermercato per vandali e delinquenti che hanno portato via tutto quello che era possibile sottrarre. E se qualcosa ancora esiste e' grazie alla attivita' di prevenzione e controllo portata avanti dai Carabinieri di Monreale.

A dichiararlo è Salvino Caputo, esponente di Noi con Salvini, che ha chiesto all' assessore regionale all’Economia e Finanze di revocare la assegnazione dell’immobile che in passato ha ospitato il Cres per salvarlo dalla condizione di abbandono e destinarlo veramente a finalità pubbliche e di concreto sviluppo del territorio.
"Cosi come accaduto per la area sotto la circonvallazione – ha aggiunto Caputo – teatro di un pericoloso incendio, anche questo immobile e' stato prima chiesto dall’amministrazione comunale con grande enfasi per realizzare importanti progetti, salvo poi lasciarlo nella mani di criminali e vandali che hanno devastato un prestigioso immobile che se progettato poteva ospitare tutti gli uffici comunali sparsi per la citta con grande efficienza e risparmi in termini di costi e vantaggi per gli utenti.
Invece il disinteresse di Capizzi e della sua giunta hanno creato un irresponsabile abbandono di un immobile di grande prestigio. Ho chiesto anche al Governo regionale di fare un accesso per verificare i danni arrecati dalla mancata vigilanza e individuare precise responsabilità. Ed e' un vero peccato perche’ esistono fondi comunitari per finanziare il recupero di immobili pubblici”.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna