Presentato ieri il corso per volontari a cavallo per uno sviluppo ecosostenibile del territorio

70 i partecipanti che frequenteranno 18 lezioni

MONREALE, 24 settembre – Ieri, nel salone di Villa Savoia, si è tenuta la presentazione del corso per guide ambientali ed Ecozoofile volontarie. E’ bene ricordare che questo progetto, uno dei pochi finanziati al meridione da Fondazione per il Sud, raggruppa ben cinque partner e precisamente l’associazione A.S.F.A., capofila del progetto, l’Associazione Sportiva di Equitazione Happy Stable, l’associazione Equiturismo Cultura, l’Associazione Guardie Ambientali d’Italia e l’associazione di Familiari di soggetti con disagio psichico Meravigliosamente.

Alla presenza di un folto gruppo di partecipanti si è dato inizio ai lavori con Biagio Cigno di Meravigliosamente che ha fatto gli onori di casa.
Il vicesindaco Giuseppe Cangemi ha portato il saluto dell’amministrazione Comunale che oltre all’uso gratuito dei locali ha concesso il gratuito patrocinio e che nel suo intervento ha auspicato che alla fine del corso si possa procedere unicamente come cittadina di Monreale o in collaborazione con gli altri comuni interessati (Cinisi, Terrasini, San Cipirello e Palermo) ad apposita convenzione per la tutela e salvaguardia del territorio.
Hanno preso la parola pure Giulio Salamone e Diego Mannisi, rispettivamente rappresentanti dell’associazione Guardie Ambientali e A.S.F.A., che hanno illustrato le finalità dei compiti delle loro associazione per poi passare alla responsabile e curatrice del progetto, Bernadette Labruzzo, che ha esaurientemente e completamente illustrato ai presenti il percorso da intraprendere nei prossimi giorni e l’esecuzione del progetto stesso.
Il corso che prevede la partecipazione di circa 70 allievi si articolerà in 18 lezioni teorico/pratiche, tenute da esperti professionisti, ove verranno affrontare e trattate le seguenti materie: normativa giuridica sui compiti delle guardie ambientali, normativa sulla vigilanza e tutela del territorio, accertamenti illeciti amministrativi, fauna selvatica nel suo complesso (trasporto, riconoscimento delle specie, etologia e gestione della fauna, protetta, rischi fisici e sanitari, ecc).
Le lezioni, una volta completate le iscrizioni che si chiuderanno il 23 ottobre, verranno svolte sia a Palermo che a San Cipirello con esercitazioni pratiche a Cinisi e Olio di Lino, presso strutture attrezzate dei partner del corso e la cui conclusione è prevista nei primi mesi del 2018.
Alla fine del corso ai partecipanti, previo superamento di un esame finale verrà rilasciato un attestato di frequenza e profitto.

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna