Il Tar ci ha detto che sui rifiuti stiamo operando bene

Il presidente Musumeci interviene dopo il pronunciamento del tribunale amministrativo. IL VIDEO

PALERMO, 26 luglio – “Ho letto con attenzione l’ordinanza emessa dal Tar di Palermo che afferma che sulla questione rifiuti stiamo bene operando e ci dice che i comuni entro il 31 luglio devono arrivare al 30% di raccolta differenziata, ricordando che la legge nazionale prevede addirittura il 65%”.

Sono parole del presidente della Regione, Nello Musumeci a proposito del pronunciamento del Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia, al quale ha fatto ricorso il comune d Palermo, contestando la recente ordinanza sulla raccolta dei rifiuti emessa nello scorso mese di giugno dalla Regione.
Il Tar di Palermo, in pratica, ha detto che la Regione non potrà far decadere le amministrazioni comunali “inadempienti”, confermando, però, per grandi linee i dettami del provvedimento di Musumeci.
“Non potremo mandare a casa i sindaci – spiega il presidente della Regione in un video – ma potremo sostituirci a loro se non si uniformeranno. Noi non abbiamo fatto altro che obbedire alle indicazioni date dal governo nazionale a guida Pd. In questo modo eviteremo di essere sommersi dalla spazzatura. Il Tar ha legittimato la nostra strategia, dicendo che abbiamo motivazioni forti e articolate. In sindaci quindi facciano la loro parte”.

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH