Villa comunale aperta, solo al mattino: è polemica

Il sindaco spiega il provvedimento: “Motivi di sicurezza, si è verificato un guasto all’impianto elettrico

MONREALE, 23 settembre – Ha suscitato un gran vespaio di polemiche ieri la chiusura anticipata della villa comunale, i cui cancelli sono stati sbarrati alle 13. Una scelta che ha impedito a visitatori e cittadini monrealesi di godere del relax che si può vivere all’interno del giardino pubblico.

È successo ieri , che su disposizione degli uffici, è stata disposta la chiusura, proprio mentre i volontari del gruppo “SiAmo Monreale”, capitanati da Alessandro Maenza e Piero Faraci, stavano proseguendo la loro azione di riqualificazione, ridando decoro e pulizia alla fontana, posta al centro dell’area.
Sulla vicenda sono stati diversi gli interventi di disappunto. Tonino Russo, ex deputato e coordinatore degli interventi di qualche mese fa, che hanno portato alla riapertura di una trentina di metri della balconata,.
“Sarebbe assurdo – ha detto l’ex parlamentare – che dopo tanto lavoro volontario di tanti cittadini che si sono distinti per il loro generoso attivismo, adesso l’amministrazione chiuda i battenti dopo tre ore di apertura giornaliera. Spero che sia un disguido e si trovi immediatamente una soluzione già da domani. Se tale assurdità fosse invece frutto di una scelta amministrativa la si cambi immediatamente. Se non dovesse modificarsi, per quanto mi riguarda comunico fin da adesso che assieme ad altri siamo pronti ad occupare le due ville finché non si troverà una soluzione che superi anche le carenze che avevano portato la villa nel degrado e in un indegno stato d’abbandono”.
Polemico anche l’intervento di Salvino Caputo, ex sindaco della città: “Prima di programmare la chiusura della villa comunale – ha fatto sapere – decisione che personalmente ritengo insensata, qualcuno della amministrazione comunale ha pensato al fatto che a cancelli chiusi gli operatori turistici di Piazza Guglielmo non potranno più ricoverare le loro bancarelle all'interno dell’Antivilla con il rischio di subire furti o atti vandalici? Stiamo rasentano l'assurdo e mi auguro fortemente che venga trovata una soluzione e venga garantita sia la sicurezza che il futuro dei mostri operatori”.
A fare chiarezza sulla vicenda arriva oggi la spiegazione del sindaco Piero Capizzi. “Si è verificato un guasto all’impianto di illuminazione – afferma il primo cittadino a Monreale News – . Tale guasto ha indotto gli uffici a disporre prudenzialmente la chiusura pomeridiana della villa comunale, per evidenti ragioni di sicurezza. Già domani mattina, però, la ditta incaricata sarà sul posto per risolvere il problema e riattivare l’illuminazione all’interno del giardino. In questo modo, pertanto, potremo garantire l’apertura pomeridiana, restituendo alla villa la normale fruizione”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna