Chiusa al traffico la strada fra San Martino delle Scale e Palermo: caos e code interminabili a Boccadifalco

Domani potrebbero cominciare i lavori di messa in sicurezza

MONREALE, 14 gennaio – Potrebbero cominciare domani, almeno questa è la grande speranza dei residenti, i lavori di messa in sicurezza lungo la via Ruffo di Calabria, in territorio di San Martino delle Scale, interessata da una frana che ostacola parzialmente la circolazione stradale.

La notizia è trapelata in queste ore, dopo che stamattina si è tenuto un sopralluogo per sbloccare una vicenda che ha creato numerosi disagi agli utenti del tratto, mettendo letteralmente in ginocchio la viabilità della zona. Da sabato scorso, infatti, la strada è chiusa su provvedimento della Protezione Civile di Palermo, (si tratta di una zona vicina al confine fra il comune di Monreale e quello del capoluogo) che ha dato seguito alle lamentele di alcune segnalazioni di rischio. A presidiare l'arteria pure una pattuglia dei Vigili Urbani di Palermo.

L'avvio dei lavori, pertanto, costituirebbe un concreto passo in avanti per una vicenda, nata circa 18 mesi fa, quando si verificò una frana che ridusse parzialmente la carreggiata. Da allora nessun provvedimento, se non la classica delimitazione del tratto con il nastro bianco e rosso. Tutto questo fino a sabato, dopo che all'ufficio della Protezione Civile del Comune di Palermo sono giunte diverse segnalazioni che sottolineavano la pericolosità della strada, tanto che l'ufficio ha optato per la chiusura del tratto, dirottando il traffico su Boccadifalco, con enormi disagi per gli utenti, costretti a delle interminabili code, nel tentativo di arrivare a Palermo.
Della vicenda si sono occupati i cittadini di San Martino delle Scale, Flavio Pillitteri, Bartolo Belmonte, Antonio Abbonato, oltre che i consiglieri comunali Giovanni Lo Cascio, Giancluca Inzerillo e Sabrina Figuccia. Non ha preso parte agli incontri fin qui tenutisi il Comune di Monreale.
“E' estremamente importante che la questione venga risolta – affermano i residenti – perchè stiamo vivendo disagi notevoli, che penalizzano soprattutto i lavoratori, ma più in particolar modo che ha necessità di percorrere quella strada per necessità di salute. La chiusura del tratto si è rivelata quanto mai dannosa per gli abitanti di San Martino delle Scale”.

Studio Valerio
Di Fulco - Macelleria
Ottica Nuova Visione