Monreale, al via gli interventi per disabili, anziani e minori

(foto Massimo Merulla)

Dopo il trasferimento delle somme relative alla seconda annualità del piano di zona nel mese di novembre 2019, adesso il Comune di Monreale dovrà realizzare le attività previste entro il 2020

MONREALE, 15 gennaio – Dopo l’approvazione del piano di zona 2013/2015 da parte dell’assessorato regionale della Famiglia, del Lavoro e delle Politiche sociali, incrementato delle risorse aggiuntive concesse nel 2017, ed il via libera all’implementazione delle risorse per il triennio 2018/2020, gli interventi socio-assistenziali previsti dalla seconda annualità del piano di zona saranno realizzati dal Comune di Monreale entro l’anno.

Il Comune di Palermo, capofila del distretto socio-sanitario 42, ha infatti trasferito al Comune di Monreale il 22 novembre dell’anno appena trascorso la seconda annualità del piano per un finanziamento totale di 289.119,15 euro al fine di avviare le attività previste a favore di anziani, disabili e minori.
Tra queste ultime sono iniziate nell’ultimo scorcio del 2019 soltanto le procedure per i piani personalizzati per disabili gravi, mentre restano da attuare le azioni riguardanti l’attivazione del centro socio-educativo e ricreativo per disabili, il progetto Infanzia, le attività estive per minori e quelle del centro aggregativo anziani.

Si tratta di azioni sociali di estrema importanza che il territorio comunale attende ormai da diversi anni e che adesso, dopo la conclusione delle procedure amministrative di trasferimento delle somme da parte del Comune di Palermo, per Monreale diventano una opportunità concreta di promozione sociale per la vita di anziani, minori e disabili.
Dopo l’atto di riprogrammazione di utilizzo delle somme nel 2020 da parte degli uffici dell’area promozione sociale e territoriale del Comune, tutti gli interventi previsti potranno dunque essere realizzati.

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH