Rifiuti, riaprono domani i due punti di raccolta di Largo Tricoli e Fiumelato

Però sarà necessario adeguare le due aree secondo modalità che saranno discusse venerdì con l’Asp

MONREALE, 5 febbraio – Riapriranno domattina i due punti di raccolta rifiuti di Largo Tricoli (Circonvallazione) e Fiumelato, che erano stati chiusi ieri per l’assenza delle necessarie misure di sicurezza per i lavoratori.

Da domani, quindi, gli utenti, che in questi due giorni erano stati “dirottati” presso il centro comunale di via Ponte Parco ad Aquino, potranno tornare a conferire la spazzatura secondo le modalità che erano vigenti prima della chiusura. La riapertura, però, non avverrà così, “sic et simpliciter”, ma camminerà parallelamente al tavolo tecnico al quale il Comune siederà venerdì assieme all’Asp, nel quale saranno messe “nero su bianco” tutte le prescrizioni che sarà necessario realizzare e rispettare per potere disporre delle aree in maniera regolare.
In buona sostanza, sarà necessario realizzare uno spogliatoio per gli addetti, i bagni chimici, un punto luce e un punto acqua. Almeno queste quattro dotazioni basilari dovranno essere presenti per evitare di incorrere in ulteriori sanzioni pecuniarie, ma soprattutto per consentire agli impiegati di lavorare in condizioni dignitose.

Facendo un passo indietro, va detto che la New System Service, la società che adesso gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti, dopo la revoca del contratto di affidamento alla “Mirto”, ieri ha provveduto a chiudere l’area dopo un sopralluogo dei carabinieri a seguito del quale sono emerse le carenze.
Per adeguare i punti di raccolta alla normativa vigente, la Mirto, alla quale il Comune aveva affidato l’area, dopo essere stata sanzionata proprio per l’inadeguatezza delle aree, aveva chiesto ed ottenuto una proroga di 60 giorni, per dotare le stesse delle prescrizioni necessarie. Prima che scadesse il termine imposto, però, la ditta sancipirrellese si è vista revocare il servizio, per le note vicende, in favore della New System Service, attuale affidataria dell’area.
Quest’ultima, quindi, non ancora avvisata dell’obbligo di adeguare il punto di raccolta alle prescrizioni di legge, non appena ha capito che sarebbe potuta incorrere nelle pesanti sanzioni previste, ha deciso di sbarrare i cancelli. Da domani, però, per evitare di “diseducare” gli utenti, dopo mesi di faticosa costruzione delle abitudini di conferimento, d’accordo con il comune, ha deciso di riaprire le due aree. La riapertura, però, potrà avere continuità solo nel rispetto degli obblighi di sicurezza cui facevano cenno prima, che saranno discussi, appunto venerdì con l’Asp di Palermo.

Ottica Nuova Visione
Di Fulco - Macelleria
Studio Valerio