• Prima pagina
  • Cronaca
  • Politica
  • Stop ai servizi agli alunni disabili, interviene il Pd: ‘Invitiamo l’amministrazione a fare un passo indietro’

Stop ai servizi agli alunni disabili, interviene il Pd: ‘Invitiamo l’amministrazione a fare un passo indietro’

Il segretario del Pd di Monreale, Manuela Quadrante

Nota del gruppo consiliare: “No al risparmio sulla pelle dei più deboli”

MONREALE, 6 giugno – Sull’interruzione del servizio di assistenza all’autonomia e comunicazione per gli alunni disabili durante gli esami di stato e sulla mancata proroga al 30 giugno per la scuola d’infanzia, della quale abbiamo dato notizia con un intervento del garante per i diritti del disabile del Comune di Monreale Salvatore Porrovecchio, interviene il gruppo consiliare del Partito Democratico.

Con una lettera a firma del segretario Manuela Quadrante e dei consiglieri Sandro Russo, Rosanna Giannetto, Ignazio Davì ed Aurelia Di Benedetto, oltre che di Valeria Viola (Gruppo Misto) il partito manifesta “stupore e disappunto” per la decisione del comune dettata da esigenze economiche, derivanti dalla dichiarazione di dissesto finanziario.
“Si apprende con stupore e disappunto – scrivono i Dem - che il servizio di assistenza all’autonomia e comunicazione per gli alunni disabili delle scuole monrealesi verrà interrotto proprio nel momento più difficile e delicato dell’anno scolastico: gli esami di stato. Il servizio non verrà inoltre prorogato al 30 giugno per la scuola d’infanzia, e verrà solo garantita l’assistenza igienico-personale, considerata prioritaria rispetto all’altra.
Ci si chiede se per l’amministrazione – prosegue la nota – il risparmio debba essere fatto sempre sulla pelle dei più deboli in questo caso nostri alunni disabili minorenni delle scuole monrealesi, che si accingono ad affrontare gli esami. Meno di un mese fa in Consiglio comunale è stato portato un atto che prevedeva la modifica del regolamento di assistenza scolastica agli alunni disabili, la modifica sostanziale era l’impossibilità di recuperare le ore di assistenza perdute dal minore in caso di assenza. Inutile sottolineare che gli alunni disabili spesso di assentano per motivi di salute, e per effettuare esami specialistici. Il PD Monreale si è opposto con forza a queste modifiche peggiorative per gli alunni disabili presentando un emendamento e l’amministrazione ha “prudentemente” ritirato l’atto senza nemmeno discuterlo in Consiglio comunale.
Il PD Monreale invita l’amministrazione a fare un passo indietro su questa direttiva a nostro avviso lesiva dei diritti degli studenti con disabilità assicurando il servizio di assistenza durante gli esami di stato, e prorogando al 30 giugno il servizio per la scuola d’infanzia. Di fronte a scelte che hanno una valenza economica, la politica deve essere capace di fare scelte coraggiose, discernendo quali siano i settori su cui tagliare, di sicuro non sui più deboli”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna