Aci-Giurintano

Il movimento 'Il Mosaico' presenta i primi gruppi di lavoro sulla città

Il battesimo avvenuto nel corso di un incontro pubblico con il funzionario UE Gianni Squadrito

MONREALE, 13 luglio – Si è tenuto martedì 10 luglio, a Chiasso Cavallaro, un primo incontro pubblico del Movimento Il Mosaico in cui gli iscritti e i simpatizzanti hanno avuto la possibilità di confrontarsi con Gianni Squadrito, monrealese, funzionario dell’Unione Europea, che ha monitorato diversi progetti di cooperazione internazionale e guidato un programma di ricostruzione postbellica in Mali, nonché convinto sostenitore del progetto politico presentato nei giorni scorsi.

Un’occasione importante per discutere della necessità di creare “una visione globale” che permetta di superare gli individualismi e i provincialismi che, troppo spesso, sono causa di disgregazione sociale e di scelte politiche semplicistiche e di breve durata.
L'incontro è partito dai ricordi dell’impegno sociale accanto a Sarina Ingrassia e dall'esperienza del progetto politico locale “Movimento per Monreale” che, nel 1994, - “seppur con molti limiti” - aveva permesso di eleggere un consigliere comunale di opposizione (lo stesso Squadrito) che si trovò impegnato nell’attività politica ed istituzionale di opposizione all'allora Amministrazione Caputo, azione svolta fianco a fianco con il Consigliere Tonino Russo di Pioppo (anch'egli presente all'incontro e componente del Movimento) eletto, allora, nelle liste dei Progressisti per Monreale coordinate da Roberto Gambino. Esperienze, lontane nel tempo, svolte all'insegna della partecipazione politica.
Interessante il dibattito sulle esperienze di Squadrito a servizio dell'Unione Europea e sui parallelismi tra la nostra realtà, quelle di altri paesi dell'Unione e di contesti dell'Africa in sofferenza per recenti conflitti e guerre, spesso, ancora in corso.
Nel segno della partecipazione, infine, Roberto Gambino, portavoce del Mosaico, ha presentato i primi gruppi di lavoro che il Movimento sta attivando per coinvolgere quanti più cittadini nell’analisi dei problemi della città e, soprattutto, nell’elaborazione condivisa di proposte innovative per creare occasioni di sviluppo per le comunità del territorio di Monreale. In tal senso, sono stati individuati i primi referenti organizzativi, cioè gli iscritti del Movimento che potranno essere contattati per partecipare ai vari gruppi tematici. Gambino ha chiarito che nel periodo estivo si continueranno a raccogliere adesioni e, su alcuni temi, si comincerà già a lavorare. Da settembre prossimo verranno lanciate le prime iniziative pubbliche e ad ottobre comincerà un serrato confronto con i cittadini di Monreale centro e delle frazioni. Di seguito si riportano i gruppi, ad oggi, già attivati:
Opportunità progettuali per lo sviluppo territoriale e dei servizi (referente: Manuela Abate)
Sviluppo risorse umane (referente: Angelo Scuzzarella)
Ambiente e sviluppo urbanistico (referenti: Francesco La Barbera e Natale Sabella)
Valorizzazione e organizzazione delle comunità territoriali (referenti: Tonino Russo di Pioppo e Giusi Madonia)
Valorizzazione attrattori turistici e culturali (referenti: Natale Giordano e Toni Renda)
Sviluppi flussi informativi e agenda digitale (referenti: Giovanni Di Miceli e Nicola Calamusa)
Associazionismo e dialogo intergenerazionale (referenti: Claudio Schiera e Gina Campanella)
Scuola e Università in rete territoriale (referenti: Fabrizio Lo Verso e Ilaria Cascino)
Punto unico di accesso ai servizi socio-assistenziali (referente: Gioacchino Di Verde)
Organizzazione affari giuridico-legali (referenti: Francesco Troìa e Andrea Rizzo)
Diritti di cittadinanza per i diversamente abili e sostegno per lo sviluppo delle diverse abilità (referenti Enzo Terruso e Salvo Campanella)
I cittadini interessati a partecipare a questi gruppi (o a crearne altri) potranno contattare il Movimento Il Mosaico sulla sua pagina Facebook o direttamente tramite il suo portavoce Roberto Gambino o i singoli referenti.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna